Coppa d’Africa: Semifinali per cuori forti. vincono Senegal e Algeria

I Leoni della Teranga hanno avuto ragione della Tunisia dopo i tempi supplementari. I Fennec battono la Nigeria all'ultimo respiro grazie ad una perla di Mahrez

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(164 articoli pubblicati)
Japan v Senegal Group H - 2018 FIFA Worl

La finalissima di Il Cairo del 19 luglio sarà Senegal-Algeria. Questo il verdetto delle semifinali della Coppa d'Africa, che ha visto due partite non molto belle, ma caratterizzate dall'equilibrio e dalla tensione. Le due squadre finaliste si sono già affrontate durante la fase a gironi e il confronto aveva visto dare ragione all'Algeria, ma la finale è sempre una partita a sé stante (anche se il Senegal dovrà fare i conti con la squalifica di Koulibaly). Tunisia e Nigeria dovranno contendersi l'ultima piazza del podio, sempre a Il Cairo, mercoledì 17 luglio.

SENEGAL-TUNISIA

Partita di grande tensione quella giocatasi a Il Cairo, una strenua battaglia senza esclusione di colpi durata 120 minuti e, alla fine, ha avuto ragione il Senegal di Aliou Cissé, vittorioso per 1-0, l'ennesimo del suo torneo. La Tunisia è riuscita a vincere una sola partita (i quarti con il Madagascar), però ha mostrato un'insolita solidità difensiva e questa è stata la chiave del sorprendente cammino delle Aquile di Cartagine. Il Senegal, dal canto suo, sta disputando un torneo all'insegna della prudenza nonostante la presenza di grandi individualità in rosa, sintomo di insicurezza da parte della squadra. Passando alla cronaca della partita, troviamo un Senegal che prova a gestire il pallone e guadagnare terreno, mentre la Tunisia prova a giocare di rimessa, chiudendo tutti gli spazi agli avversari. Al 26', gli uomini di Cissé hanno l'occasione per sbloccare la partita con Sabaly, ma la conclusione a giro del terzino del Bordeaux s'infrange sul palo a portiere battuto. Nella ripresa, succede di tutto. Al 72', dopo una partita bloccata, Koulibaly respinge con il gomito un tiro dal limite dell'area di Sassi e l'arbitro decreta il calcio di rigore. Dal dischetto, lo stesso Sassi si fa ipnotizzare da Gomis. Situazione analoga succede nell'altra area al 81', con l'abbattimento di Sarr da parte di Bronn che porta l'arbitro a decretare il rigore e Saivet, così come Sassi, si fa beffare dal riflesso di Hassen e la partita va ai supplementari. Al 100', arriva l'episodio che decide la gara: calcio di punizione di Saivet dalla trequarti e Hassen, in uscita, smanaccia il pallone addosso a Bronn che poi finisce clamorosamente in rete per il vantaggio senegalese. Nel finale, la Tunisia potrebbe avere un'altra occasione su rigore per poter pareggiare a causa di un mani di Sané, ma il Var annulla l'iniziale decisione dell'arbitro e, al triplice fischio, i Leoni della Teranga possono festeggiare la qualificazione alla seconda finale di Coppa d'Africa della loro storia (l'ultima volta era datata 2002).

ALGERIA-NIGERIA

Una partita per temerari. L'Algeria ha attaccato per tutta la partita e ha rischiato anche di capitolare contro una Nigeria guardinga sì, ma fin troppo rinunciataria. Alla fine, è passata la squadra migliore, la quale ha sfruttato il maggior tasso tecnico e la velocità dei suoi interpreti per riuscire ad avere ragione dei suoi avversari. Considerando che la Nigeria mancava da due edizioni, l'eliminazione in semifinale resta comunque un risultato positivo per le Super Aquile. Nel primo tempo, l'Algeria parte forte e, con Bensebaini prima e Bounedjah poi, ha due grandi occasioni per sbloccare la partita. La Nigeria riesce ad affacciarsi dalle parti di M'Bolhi con una conclusione larga di Ighalo, ma al 40' i Fennec sbloccano la partita: grande azione sulla destra di Mahrez, che salta secco Collins e mette un pallone teso a mezza altezza verso il centro dell'area, il quale trova la sfortunata deviazione vincente di Troost-Ekong con la coscia che vale l'1-0. Nella ripresa, pur soffrendo, la Nigeria riesce a trovare il gol del pareggio su rigore con Ighalo al 72', dopo un tocco di mano di Mandi segnalato dal Var sul tiro di Etebo. Nel recupero, l'Algeria prima colpisce una traversa con Bennacer e poi, al 94', con una prodezza su calcio di punizione dal limite dell'area di Mahrez, trova il 2-1 che la riporta in finale dopo 29 anni per la terza volta nella sua storia.

Algeria v Russia Group H - 2014 FIFA Wor
Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.