Cinque squadre per un posto in Champions: chi la spunterà?

Al giro di boa sono ben cinque le squadre che si contendono il quarto posto in classifica: Milan, Roma, Lazio, Atalanta e Sampdoria. Ma chi ne avrà di più?

di Nicola Avolio
Nicola Avolio
(18 articoli pubblicati)
Frosinone Calcio v Bologna FC - Serie A

Milan, Roma, Lazio, Atalanta e Sampdoria: cinque squadre in lotta per il quarto posto, l'ultimo disponibile per un posto alla prossima Champions League, cinque squadre raccolte in soli 4 punti, una lotta arrembante alla quale non si assisteva da un po' di stagioni ormai nel nostro campionato. Ma chi ne avrà di più per ambire alla qualificazione in Champions? Quale di queste cinque squadre risulta essere la più attrezzata per poter arrivare lontano? 

MILAN: con gli arrivi in estate di Higuain, Caldara, Reina, Castillejo e Bakayoko sembrava poter tranquillamente essere un'insidia nella lotta per le posizioni alte della classifica, soprattutto considerando l'arrivo di Higuain, che ha portato con sé un'eredità da 71 gol con la maglia del Napoli (di cui 36 hanno costituito, oltre il titolo di capocannoniere della stagione 2015/2016, anche il record di reti segnate da un calciatore in una singola stagione di Serie A, superando quello di 35 reti di Gunnar Nordahl che durava da 66 anni) e 40 con quella della Juventus. Ma qualcosa è andato storto: ormai orfano del Pipita, che ha raccolto soltanto 15 presenze e 6 reti con la maglia rossonera ed è ora in procinto di passare al Chelsea, e alle prese con molteplici infortuni (Caldara, finora mai utilizzato, Biglia, Conti da poco rientrato, Musacchio, Bonaventura e, fresco aggiunto alla lista, Zapata), si è ritrovato a rincorrere le altre, frutto anche di alcune cattive prestazioni che hanno messo in discussione, fino a qualche settimana fa, la stessa panchina di Gattuso. Ora, dopo le vittorie con Spal e Genoa e il passaggio del turno in Coppa Italia ai danni della Sampdoria, sembra volersi riscattare, e intanto il quarto posto e i quarti di Coppa sono stati agganciati. Vedremo se sarà l'inizio di una ripresa o un fuoco di paglia.

ROMA: figlia delle cessioni illustri di Strootman, Alisson e Nainggolan nel corso del mercato estivo, e con un Dzeko che, con sole 2 reti siglate finora, sembra soltanto un lontano parente del capocannoniere della stagione 2016/2017 capace di arrivare a quota 29, è partita subito con notevoli difficoltà, arrivando a toccare la parte destra della classifica, fatto insolito per la squadra giallorossa, e a mettere in discussione l'operato del Ds Monchi e dello stesso Di Francesco. Da qualche partita sembra anch'essa volersi rimettere in carreggiata, con le vittorie contro Sassuolo, Parma e Torino, ed è riuscita a risalire fino alla quinta posizione, ma comunque ad oggi, per prestazioni e qualità dei singoli, sembra una squadra lontanamente paragonabile a quella che lo scorso anno fu capace di eliminare il Barcellona e di arrivare fino alle semifinali di Champions League. Però chissà, con uno Zaniolo così, potremmo anche assistere a cambi di scenari...

LAZIO: salvo le partenze di De Vrij, destinazione Inter, e di Felipe Anderson, destinazione West Ham, non ha cambiato molto rispetto alla passata stagione, rimpiazzando in difesa l'olandese con Acerbi e, in attacco, il brasiliano con Correa. Ed è, probabilmente, insieme alla pochezza delle prestazioni di Luis Alberto, proprio quella spinta in più in fase offensiva che garantiva l'esterno brasiliano che sembra mancare oggi alla squadra di Simone Inzaghi, quell'apportatore di assist e quella spalla ideale di Immobile, anche lui notevolmente in difficoltà rispetto alla passata stagione culminata con il titolo di capocannoniere (29 reti alla pari con Icardi), al quale sembra mancare, appunto, l'apporto delle giocate degli esterni. Al momento occupa la sesta posizione, e chissà se non possa ripartire dall'ottimo secondo tempo giocato a Napoli.

ATALANTA E SAMPDORIA: da una parte Zapata, dall'altra Quagliarella. Entrambi si contendono il titolo di capocannoniere con 14 reti, entrambi, a suon di ottime prestazioni, stanno permettendo alle rispettive squadre di dire la loro in quest'apertissima lotta al quarto posto. C'è solo da sperare che non sia solo un momento positivo per entrambe e che possano rivelarsi delle mine vaganti.

Fonte: l'autore Nicola Avolio

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.