Suicidio Juventus per colpa di una mentalità ancora non da Champions

Sotto accusa la scelta di Allegri di mettere Barzagli per passare alla inutile difesa a tre: e Mourinho esulta in faccia a uno Stadium inferocito

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(130 articoli pubblicati)
La grande bellezza

Se dal punto di vista della qualificazione presumibilmente non cambierà nulla con il primo posto nel raggruppamento che è ancora nelle mani dei bianconeri, guardando a ciò che è rimasto della serata di ieri dell'Allianz contro il Manchester ci sono molti dubbi e riflessioni che riguardano la Juventus.

Una battuta d'arresto imprevedibile e oggettivamente incredibile per ciò che è accaduto in campo nel quarto turno del girone di qualificazione, una gara che doveva permettere a Ronaldo e soci di poter classificare come "amichevoli di lusso" gli ultimi due turni del gruppo e quindi concentrarsi sul campionato recuperando gli infortunati e preparandosi alle gare che contano davvero a marzo.

Nulla di tutto ciò è accaduto e la Juventus deve mangiarsi le mani da sola e la partita di ieri sera è stata persa per colpa della  guida tecnica: un dato evidente che deve essere il vero campanello d'allarme.

Spero di sbagliarmi, ma con un tecnico come Allegri che può essere bravo anche a gestire gli uomini ma non ha mai dato un gioco a questa squadra, non si vincerà nemmeno quest'anno la Champions (che resta alla portata comunque ma che necessità di qualcosa di diverso).

Anche se  è dura dirlo, la partita di ieri (al netto della strage di palle goal) l'ha vinta un tecnico esperto e scafato come Josè Mourinho, dal quale il tecnico livornese deve imparare ancora molto. E dare la soddisfazione al portoghese di Setubal di irridere i tifosi bianconeri nella loro arena, sono stati proprio i "soliti" errori di Max Allegri.

Eppure ieri c'era stato tutto per poterla vincere questa gara. La Grande Bellezza, che al secolo va sotto il nome di Cristiano Ronaldo, ha realizzato una rete straordinaria su assist di Bonucci e poi ha messo in condizione i compagni di realizzare altre reti sprecate da Cuadrado, Pjanic, Khedira e Dybala (che hanno preso un palo e una traversa). Il portoghese, in una serata di gala come quella di ieri, ha mostrato (ove ce ne fosse ancora bisogno) il suo valore e la sua forza all'interno della squadra: con la qualità tipica di Cr7, e la sua costante presenza nei momenti importanti del match, la Juventus era sempre pericolosa per l'avversario.

Ma la sensazione è che anche un formidabile fuoriclasse come Ronaldo non venga servito come sarebbe necessario nonostante la qualità indubbia dei giocatori pluriscudettati di Allegri.

Mourinho, a pochi minuti dalla fine, senza mai rinunciare a un vero centravanti ha messo in campo Rashford, Fellaini e soprattutto Mata e ha alzato  il pressing e il tasso tecnico della sua squadra, il Manchester United, che era in balia dei bianconeri. I Red Devils, va detto, non hanno più la forza e il valore degli anni precedenti, quindi il loro tecnico è bravo a  tirare fuori il meglio. E' vero che Pogba (grandi applausi per lui) sembra completamente spaesato, ma lo stratega di   Setubal con quei cambi ha messo in crisi i bianconeri.

Allegri, il vero imputato di questa sconfitta e che continua a non essere all'altezza del compito assegnatogli (non lo  Scudetto ma la Champions che è l'unica cosa che conta ormai per il tifoso bianconero), ha commesso sempre il solito errore.

Lo dico con estrema convinzione: la difesa a tre i tifosi della Juve non vogliono mai più vederla per nessuna ragione! Porta alle sconfitte in Europa e fa abbassare, perché incute paura ed è un segnale estremamente negativo, la squadra al limite della propria area.

De Sciglio stava giocando bene, una delle migliori partite di Mattia con i bianconeri, magari era anche stanco ma mettere Barzagli, ormai non in grado più di giocare (vedi l'assurdo fallo che il grande difensore negli anni passati non avrebbe mai commesso che ci è costato la punizione dell'1-2) è stato un errore imperdonabile.

Il Campione del Mondo, da rispettare come colonna straordinaria  bianconera, deve essere accantonato. Ormai troppo vecchio e inadeguato. E la difesa a tre  è una sciagura.   Basta Allegri, o la smetti o fai le valigie per sempre.

Zidane dove sei?

Mourinho zittisce lo stadium
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.