Si scrive Champions League, si legge Cristiano Ronaldo

Il fuoriclasse portoghese con una tripletta ribalta l'Atletico e porta la Juventus ai quarti di finale. La Champions League è casa sua

di Antonio Siracusa
Antonio Siracusa
(72 articoli pubblicati)
Juventus v Club de Atletico Madrid - UEF

E' una linea sottile quella che separa i grandi campioni dai fuoriclasse. E' la capacità di essere decisivi nei momenti che contano, in quelle gare dove il pallone scotta tra i piedi, in quelle partite dove compagni di squadra e tifosi si aggrappano ai loro colpi e ai loro numeri, per vincere le sfide che valgono una stagione. Cristiano Ronaldo, partite come quella con l'Atletico Madrid, nella sua carriera, ne ha disputate tante, e non le ha mai fallite. E' così è stato anche  ieri sera, demolendo i "colchoneros" con una tripletta e potendo così restituire  anche il gesto "de los huevos" a Simeone, e trascinando la sua squadra ai quarti di finale.

L'impresa della Juventus si aggiunge a quella dell'Ajax e del Manchester United, che confermano come la Champions League sia una competizione imprevedibile, pazza e in cui i colpi di scena sono all'ordine del giorno. L'unica certezza è proprio il fuoriclasse portoghese, cui questa coppa sembra essere cucita addosso. Basta guardare i numeri per capire. Ronaldo detiene il primato di Champions vinte, ben 5, una con il Manchester United e 4 con il Real Madrid, di cui le ultime tre consecutive. E' il capocannoniere assoluto della competizione con 124 gol. L'inseguitore più vicino è Messi a quota 108. Detiene il primato di gol segnati in una stagione: 11 nel 2013/14, è l'unico calciatore ad aver segnato in tre finali e in tutte le partite della fase a gironi. Suo anche il record di gol consecutivi, sempre 11, e il record di gol segnati ad una stessa squadra, che guarda caso è proprio la Juventus, purgata per ben 10 volte dall'asso portoghese. Forse anche per questo l'estate scorsa, in casa bianconera, quando hanno pensato a lui, si sono ricordati di un vecchio adagio: se non sei in grado di battere il tuo nemico allora alleati con esso. Numeri che fanno di Ronaldo il vero e proprio re della Champions, il fuoriclasse con cui tutto è possibile. Ma Ronaldo è anche un vero e proprio leader e trascinatore, il suo carisma e la sua carica agonistica sono determinanti per far salire il rendimento di tutta la squadra. Ognuno è pronto a dare un qualcosa in più che va al di sopra delle proprie capacità, quando in campo hai vicino un fuoriclasse di questa portata. Prendiamo ad esempio Bernardeschi, cresciuto in maniera esponenziale proprio in questa stagione. E guardiamo, invece, all'altra faccia della medaglia, a quel Real Madrid che, all'indomani della storica disfatta del Bernabeu contro l'Ajax,  ha cominciato a rimpiangere pubblicamente la partenza del portoghese.

La qualificazione ai quarti di finale darà una carica ed una spinta emotiva importante alla Juventus per continuare la sua marcia verso la finale. L'impresa di ieri sera fa inevitabilmente cambiare l'inerzia del torneo, facendo diventare la squadra di Allegri la naturale favorita per la vittoria finale, a patto, però, di non ripetere gli errori, soprattutto d'atteggiamento, della gara d'andata con l'Atletico, tanto poi ci pensa Ronaldo. All'asso portoghese manca però una cosa per chiudere definitivamente il cerchio. Segnare nell'unico stadio in cui ancora non ha potuto mostrare la sua proverbiale esultanza: il Wanda Metropolitano di Madrid. Guarda caso la sede della finale del 2 giugno.

Club Atletico de Madrid v Juventus - UEF
Fonte: l'autore Antonio Siracusa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.