L’Inter spreca il matchpoint col Tottenham ma non è una “squadraccia”

La squadra nerazzurra perde a Wembley per 1 a 0, speranze di passaggio del turno rinviate

di Giuseppe Colicchia
Giuseppe Colicchia
(16 articoli pubblicati)
Applausi ai tifosi

LA PARTITA

Spalletti schiera la squadra con un 4-2-3-1 con Nainggolan nella posizione di trequartista, scelta che poi risulterà infelice. L’Inter, per tutto il primo tempo e per gran parte del secondo, è perfettamente in partita, difensivamente è quasi impeccabile e prova ad affacciarsi timidamente in zona offensiva. Nel primo tempo il Tottenham colpisce la traversa con un tiro da fuori di Winks ma le due squadre vanno negli spogliatoi con il risultato di 0 a 0. Una svolta della partita arriva allo scadere del primo tempo quando Nainggolan, apparso molto sottotono per tutto il primo tempo, è costretto ad uscire per un riacutizzarsi dell’ultimo infortunio; al suo posto, Borja Valero prova a dettare ordine in un centrocampo un po’ in confusione. L’Inter si dimostra pericolosa in un paio di occasioni ma il Tottenham trova il gol con Eriksen a seguito di un'azione personale di Sissoko; gol che taglia le gambe all’Inter che non riesce a reagire e finisce per perdere il primo treno per il passaggio dei gironi.

L’INTER NON È UNA SQUADRACCIA

Ha fatto parecchio discutere il fuori onda del commentatore della RAI, Di Gennaro, nel quale dice chiaramente “squadraccia”. Sui social hanno cavalcato l’onda dello sfottò molti tifosi di squadre rivali dell’Inter. Successivamente, sempre sui social, il diretto interessato si è scusato con i tifosi nerazzurri specificando che il suo commento non era rivolto all’Inter ma al Galatasaray. Bisogna opporsi con fermezza al pensiero di chi ha criticato la squadra nerazzura così aspramente. Per farlo potrebbe essere utile ripercorrere brevemente lo storico della stagione fino ad ora: dalla qualificazione alla Champions League che “non era meritata”, a detta di alcuni, al girone di fuoco con l’Inter in quarta fascia e i vari: "Ma dove volete andare? Farete soltanto brutte figure". Poi l’inizio di stagione difficile per poi iniziare una striscia di successi, dall'andata con il Tottenham fino alla sconfitta contro l’Atalanta. Poi il pareggio contro il Barcellona e, adesso, una prova non da bocciare contro il Tottenham. Però la memoria di quelli a cui piace infierire sulle sconfitte dell’Inter è corta. Ci si dimentica che l’Inter, partendo da sfavorita, è ancora oggi in piena corsa per passare i gironi di Champions. 

NEMMENO IL TOTTENHAM È UNA SQUADRACCIA

La squadra di Pochettino ha affrontato la gara proprio come doveva fare: doveva vincere a tutti i costi per credere nel passaggio del turno. Il tecnico degli Spurs ha vinto la partita per le scelte: dal modulo con cui la squadra è scesa in campo, con Lamela e Lucas titolari sugli esterni, ai cambi programmati per cambiare la partita, con giocatori di altissimo livello come Eriksen, Son e Dier. Nel valutare l’Inter bisogna considerare la forza dell’avversario. Un avversario che ha battuto recentemente il Chelsea di Sarri e che l’anno scorso stava per eliminare la Juventus dalla competizione.

COME SI PUÒ PASSARE IL TURNO?

Le speranze del passaggio del turno purtroppo dipendono anche dal risultato del Camp Nou della prossima partita. L’Inter dovrà fare il suo e battere il PSV in casa ma dovrà sperare che il Tottenham non vinca contro il Barcellona. In tal caso le due squadre arriverebbero a pari punti ma a passare sarebbe la squadra inglese grazie al gol realizzato a San Siro. 

Gol di Eriksen
Fonte: l'autore Giuseppe Colicchia

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.