Lampard stecca anche in Champions: il Valencia vince di misura

Allo Stamford Bridge, Rodrigo decide la partita con una rete a 15' dalla fine. Il Chelsea può pareggiare su rigore, ma Barkley manda alto dagli undici metri.

di Davide Manca
Davide Manca
(438 articoli pubblicati)
Chelsea FC v Valencia CF Group H - UEFA

La leggenda Blues non esordisce bene nemmeno in Champions, dove avrebbe potuto cogliere tre punti facili contro un Valencia mentalmente in crisi e contro un tecnico ad interim senza alcuna esperienza da manager con le squadre di club. 3-4-3 giovane per Lampard, che si affida a Mount e Willian come offensivi larghi, il centravanti è Abraham che tanto bene ha fatto in Premiership. Fuori i più esperti Pedro, Giroud, Pulisic, Barkley e Batshuayi. Celades è appena subentrato a Marcelino, allenatore del Valencia fino a qualche giorno fa ed esonerato a causa di visioni differenti sul calciomercato col presidente del club. Un licenziamento totalmente incomprensibile e che arriva a distanza di 4 mesi dal successo che Marcelino aveva riportato in Coppa del Re, vincendo la finale 2-1 contro il Barça di Messi. Celades schiera un 4-3-3 pesante, Cillessen tra i pali (per anni riserva di Ter Stegen proprio al Barcellona), Garay guida la difesa dall'alto della sua esperienza e sul lato basso a destra gioca Wass, adeguato a terzino per questa sfida, sulla mediana si piazzano un regista della qualità di Dani Parejo, tra i migliori palleggiatori d'Europa, e il flangiflutti Kondogbia, davanti spazio a due bomber di razza quali sono Gameiro, spesso in doppia cifra in carriera ma che arriva da una stagione magra a Valencia, e Rodrigo, che non ha bisogno di presentazioni.

Gli inglesi dominano la prima frazione di gioco, ciononostante al quinto minuto s'intuisce che Abraham ha le polveri bagnate questa sera. Al quarto d'ora si comprende che può essere veramente una partita storta quando Mount è costretto al definitivo forfait dopo un pestone sulla caviglia: al suo posto gioca Pedro. Willian ha più occasioni per portare i suoi in vantaggio, tuttavia non riesce a superare il muro olandese. Nella ripresa c'è una punizione pericolosa a testa: Marcos Alonso calcia sotto la barriera quella per il Chelsea, Cillessen disinnesca anche questa conclusione. Dani Parejo calcia quella per gli spagnoli in uno spazio all'interno dell'area di rigore avversaria, Rodrigo ci si butta e devia il pallone in modo sporco, il suo tiro è facilmente neutralizzabile, ma Kepa, da buon portiere da 80 milioni qual è, è per terra da mezz'ora e non si tira più su. 1-0 per il Valencia.

Il Chelsea insiste e si butta in avanti: angolo, colpo di testa di Tomori, mani di Wass e rigore (con l'aiuto del VAR) assegnato per i padroni di casa. Dal dischetto ci si aspetta Jorginho. O Willian che ha giocato una buona partita. O il giovane Abraham per proseguire la striscia di partite a segno che va avanti da tre incontri. Invece si presenta Barkley. 75% può essere una buona percentuale di trasformazione, ma non se ne hai calciati appena 4 in carriera. Il centrocampista inglese ex Everton allontana tutti, non si interessa di Willian, si toglie di dosso Jorginho, ignora quello che gli dice Abraham. Va forte e centrale, traversa alta e palla fuori. Lampard gli gira le spalle e in campo Wililan vorrebbe ucciderlo. Ne avrebbe ben donde. Barkley se ne ritorna a centrocampo, nemmeno troppo mestamente, non gliene importa.

TOP: Rodrigo. Il Valencia ha due occasioni nitide per segnare, il sottovalutato centrattacco spagnolo dimostra ancora una volta che i 30 milioni ceduti al Benfica non sono stati proprio un regalo.

FLOP: Barkley. Giocatore anonimo da tre anni, in una delle sue serate peggiori.

Chelsea FC v Valencia CF Group H - UEFA
Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.