L’amore per il calcio si rinnova con il ritorno delle coppe europee

La settimana di San Valentino ha sancito il ritorno delle competizioni Uefa, con le italiane che sgomiteranno fino alla fine in Champions ed Europa League

di Dario D'antoni
Dario D'antoni
(35 articoli pubblicati)
zaniolo

Gli innamorati possono festeggiare la festa del... pallone! A guardar bene gli amanti del calcio potrebbero seguire almeno una partita ogni giorno, se solo volessero. Questa situazione andrà avanti ancora per un altro mese, quando ci sarà l'ultima sosta per le nazionali, a metà del mese di marzo. Campionati spezzatino quindi, e non solo a causa delle programmazioni televisive: in Italia la scorsa giornata la Roma aveva anticipato a Verona con il Chievo, 3 punti che sono stati l'ideale biglietto da visita per il prestigioso palcoscenico degli ottavi di Champions.

Una vetrina già bella di suo come l'Olimpico, ha accolto i propri beniamini nella partita contro il Porto, conducendoli ad una preziosissima vittoria per 2 a 1. Autentico mattatore Nicolò Zaniolo, il "predestinato", come amano ripetere adesso un po' ovunque. Il più giovane giocatore italiano a fare una doppietta in una serata così importante. Ne sentiremo parlare ancora a lungo - si spera chiaramente - ma i presupposti per aver a che fare con un talento sopra la media ci sono tutti.

Questa volta è stato il turno della Juventus, che si appresta a prendere un aereo con direzione Madrid, dopo un mese di alti e bassi in cui la squadra di Allegri ha viaggiato su e giù nei binari della crescita, ma che adesso pare aver rimesso benzina nel proprio motore. Un doppio 3-0 con Sassuolo prima e Frosinone dopo, può apparire poco influente se paragonato alla forza dell'Atletico di Simeone, da sempre osso duro per tutti in campo europeo. Ma gli ingredienti per vederne delle belle abbondano: da un Ronaldo che sa come castigare gli ex cugini, ad un Dybala che finalmente è tornato a far parlare il suo sinistro, alla difesa che inizia a registrare le proprie defaillance. Tutta la squadra sembra essere salita di condizione, fisica e mentale, e di una squadra al 100% c'è bisogno per avere la meglio sui colchoneros di Godin - promesso nerazzuro - dell'ex Morata e del campione del mondo Griezmann, leader e attaccante cerchiato con la lente d'ingrandimento dalla banda di Allegri.

Due squadre descritte dai più come simili tra di loro, magari non belle da vedere (parentesi: quante belle squadre si possono ricordare vincenti nella storia di questo sport?) ma terribilmente ciniche ed efficaci, con una forte identità difensiva e con dei leader in grado di trascinare la squadra su ogni campo e contro ogni avversario. Si presenta come uno degli ottavi più equilibrati di questa Champions, primo atto mercoledì 20 Febbraio al Wanda Metropolitano, ritorno due settimane dopo all'Allianz Stadium. 

I rintocchi della Champions hanno celebrato - non poteva essere altrimenti - la rinascita del Real Madrid che ha espugnato Amsterdam con la combo cattiveria+fortuna, regalato una notte magica a Di Maria e al suo Psg, capaci di trionfare all'Old Trafford con un Manchester che non conosceva più la sconfitta dopo l'esonero di Mourinho. Inglesi che si sono consolate grazie al sonoro 3 a 0 del Tottenham rifilato al Borussia Dortmund, non proprio a suo agio in Europa. Settimana europea che avrà anche come protagoniste Lione-Barcellona, Liverpool-Bayern Monaco e Schalke 04-Manchester City.

Il giovedì è poi giornata dedicata all'Europa League: bilancio agrodolce per le italiane, con Napoli e Inter sugli scudi - ma con impegni alla portata - e Lazio, che invece è capitolata in casa contro il Siviglia, e proverà ad ottenere la qualificazione agli ottavi di Europa League su un campo difficile come il Sanchez Pizjuan. Tra le altre male l'Arsenal, che però proverà a riscattare l'1-0 di Borisov tra le mure amiche, e meglio il Chelsea di Sarri, tornato vincitore dalla fredda Svezia, e a detta di tutti una delle candidate alla vittoria finale, proprio insieme al suo Napoli.

I rendimenti nei vari campionati valgono quasi zero: in campo europeo tutto può capovolgersi e i pronostici si pongono come variabili impazzite. A noi non resta altro che tuffarci in questa magica fase dell'anno, piena di serate calcistiche da vivere tutte d'un fiato.

napoli in salsa spagnola
Fonte: l'autore Dario D'antoni

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.