Juve, è l’Ajax primo ostacolo verso la finale di Madrid

Le parole a caldo di Nedved caricano l'ambiente, mentre non ci sarà nessuna squalifica per Cristiano Ronaldo dopo il gesto dell'Allianz

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(299 articoli pubblicati)
US Sassuolo v Juventus - Serie A

E' appena arrivata la sentenza dei sorteggi dei quarti di finale della Champions League con  allegato il percorso che dovrà portare due delle magnifiche otto alla finale del Wanda Metropolitano.

E' l'Ajax delle meraviglie, quello che per inteso ha eliminato  il   Real Madrid tricampione nell'ultimo turno: una avversaria difficile, ma non impossibile a dire il vero.  Una formazione piena di giovani promesse, con  De Jong (già acquistato dal Barcellona) e De Ligt (oggetto dei desideri anche dei bianconeri) come punte di diamante. Avversario dotato di un bellissimo impianto di gioco, veloci e anche un po incoscienti , da affrontare senza paura sin da subito: non bisogna ripetere la vergognosa prova di Madrid. Allegri speriamo che abbia imparato la lezione, la squadra bianconera è formidabile e non gli manca nulla. Ma deve giocare per vincere e chiuderla già all'Amsterdam Arena. L'Atletico Madrid era un avversario molto più forte degli olandesi: sia chiaro!

I lancieri evocano l'ultima vittoria dei bianconeri in Champions, una vittoria ai rigori a Roma ancora negli occhi di moltissimi tifosi bianconeri. Ma era un'altro Ajax, al suo canto del cigno, nulla a che vedere con la vivace squadra di adesso. La vincente  si giocherà presumibilmente il posto in finale contro il magnifico Manchester City di Pep Guardiola, che non dovrebbe avere grossi problemi ad eliminare il Tottenham nel doppio confronto.

Nedved ha dichiarato che: "Siamo li dove dobbiamo essere! L'Ajax è temibile ma dovremo evitare di ripetere gli errori dell'andata in Spagna.  Avevamo dentro la sensazione che la vera Juventus fosse un'altra e si è visto chiaramente al ritorno". Sulla molto poco probabile squalifica di   Ronaldo per il gestaccio a fine gara contro l'Atletico l'ex giocatore bianconero ha aggiunto: "Sono cose di campo, lo hanno insultato all'andata e al ritorno.  Non è stato un bel gesto ma è normale data l'emozione e l'emotività della gara di martedì.  Sono certo che non ci sarà alcuna squalifica". La parola passa al campo. Fino alla fine per la finale di Champions, obiettivo che è alla portata dei bianconeri.

Ajax v Real Madrid - UEFA Champions Leag
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.