Il sogno ambito di una “stanca” Signora

L'illusione di una Coppa stregata: colpita e affondata dall'Atletico Madrid?

di Matteo Milocco
Matteo Milocco
(21 articoli pubblicati)
Club Atletico de Madrid v Juventus - UEF

Partecipare e vincere una Champions League, probabilmente il sogno di qualsiasi club calcistico europeo, ma per una squadra in particolare questa fantasia si è trasformata nell'ultimo periodo in ossessione e dopo mercoledì sera ancor più in miraggio. Facile capire di chi si parla, nell'ultimo periodo non si è fatto altro che discutere sulla sua fame di vittoria, diventata quasi scontata per l'ambita coppa europea dopo il "colpo del secolo" di questa estate. Se non l'avete ancora capito stiamo proprio parlando della Juventus, squadra italiana torinese fondata ormai nel lontano 1897 da un gruppo di studenti liceali.

Essendo complicato discutere su cosa potessero pensare o bramare in quegli anni, non allontaniamoci più di tanto dai nostri giorni. Partiamo da mercoledì sera, più nello specifico dall'interno del Wanda Metropolitano, uno stadio diventato dallo scorso anno casa dell'Atletico Madrid, che con i suoi 70 mila spettatori avvolge chiunque ci capiti dentro. Mercoledì sera ci è capitata la Juventus, che senza prova di carattere ha dovuto chinare la testa ad una squadra di casa cinica, attenta, che si conferma imbattibile tra le proprie mura nella fase a eliminazione diretta. Una squadra che, non ha caso è una delle migliori, tenendo in considerazione il reparto difensivo d’Europa, la quale ha saputo chiudere gli spazi sulle corsie esterne, tenendo sotto osservazione speciale i due singoli bianconeri, Dybala e Ronaldo (una delle partite più spente per lui in Champions), così da far uscire dal campo la squadra italiana con soli 3 tiri in porta in 90'. Troppo poco per i tifosi abituati a ben altro e ad una dirigenza che ha sborsato 105 milioni di euro, più 30 milioni all'anno, per un solo giocatore.  I superstiziosi potrebbero aver paura a leggere che nelle ultime cinque volte in cui la Juventus ha perso la gara d’andata nella fase a eliminazione diretta, poi è sempre stata eliminata (gare di competizione europea). Inoltre, l’Atletico Madrid è l’unica squadra affrontata più di una volta in Champions League contro cui la Juventus non è riuscita a trovare il gol, dato di fatto per il quale avvale il discorso precedente.

Ma tutti si domandano a questo punto: riuscirà la vecchia Signora (stanca) a ribaltare il risultato dell'andata e a raggiungere i quarti di finale? Prendiamo in considerazione che cosa dovrebbe realmente fare la Juventus per poter accedere alla fase successiva.

Innanzitutto, il prossimo 12 marzo ha due possibilità: vincere 3-0, oppure con almeno 4 gol di scarto, nella speranza di non subire nessuna rete avversaria (cosa che renderebbe l'impresa in sè ancora più complicata). C'è da sottolineare anche il fatto che non è la prima volta nel quale la squadra torinese si mette nei guai nella massima competizione europea (un anno fa contro il Real Madrid, o due anni fa nella finale di Cardiff), per di più sempre in situazioni causate da una interruzione di gioco e di pensiero, che hanno portato inevitabilmente a dover uscire da situazioni impossibili. Anche nell'ultima gara con l'Atletico Madrid si è notato facilmente un blackout totale nell'ultima fase di gara, nel quale la squadra avversaria è riuscita comodamente a colpire la Signora con due gol.

Da oggi fino all'incontro decisivo del 12 marzo, sicuramente lo staff juventino lavorerà sotto il punto di vista fisico, ma senza sottovalutare l'aspetto mentale e psicologico, siccome c'è stato un ampio segnale di allarme da tenere in considerazione. La squadra bianconera ha elementi forti e capaci in grado di ribaltare il risultato e di realizzare così l'impresa di passare il turno, ma giocatori forti presi singolarmente non hanno la possibilità di poter fare il risultato, mentre un gioco di squadra tattico e mentale può fare la differenza.  Come dice il buon Michael Jordan: "Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra e l'intelligenza che si vincono i campionati". In questo caso la Champions League.

Club Atletico de Madrid v Juventus - UEF
Fonte: l'autore Matteo Milocco

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.