Da Vecino a Vecino, l’Inter chiude il cerchio magico!

Pazza o non pazza di Internazionale c'è solo una squadra

di Luca Sala
Luca Sala
(145 articoli pubblicati)
dav

La ritrovata Champions neroazzurra non poteva riservare nulla di più pirotecnico del sontuoso ribaltone finale con cui annichilire il supponente Tottenham Hotspur. La cosa che più trovo straordinaria e per certi versi magica è che la rete decisiva del successo, quella più pesante sia opera di Vecino, da ieri sera eroe nazionale, anzi internazionale! Colui che già a maggio nella decisiva sfida per accedere al posto in Champions League timbro' con una capocciata perentoria la memorabile impresa in rimonta,come ieri sera peraltro.

Il biscione simbolo dei bauscia interisti conferma così di avere risorse illimitate e una capacità rara di risvegliarsi al momento giusto, nemmeno fosse un cobra. Lazzaro Spalletti risorge parimenti dall'inferno dov'era precipitato, inondato dal getto che un inserviente provvidenzialmente gli ha riservato al fischio finale.

Non c'è che dire, vincere in questa maniera non ha eguali, del resto l'atmosfera di tutto lo stadio meritava un simile epilogo che premia anche oltre gli effettivi meriti una squadra ancora in cerca d'identità. Aggiungo a corollario del tutto che la tenace quanto fortunosa rimonta è stata comunque legittimata da un gran carattere, quasi mourhiniano direi, paragonabile proprio al fondamentale successo contro il Chelsea a San Siro nell'ultima annata in Champions con l'identico risultato di 2 a 1, viatico del Triplete!

Francamente non so cosa cambi da oggi per l'Inter, se come asserito dal mister alla vigilia del match vincere avrebbe rappresentato la svolta, di certo so che averla centrata grazie soprattutto alla magnifica rete di Icardi significa moltissimo. Rimontare la Juventus dev'essere un obiettivo possibile ma non un'ossessione, piuttosto ritengo che proseguire più possibile nelle serate europee rappresenti il miglior modo di ritrovare il prestigio mai del tutto smarrito.

Ho notato alla rete del successo uno stremato quanto incredulo Zhang, il giovane appassionato presidentino letteralmente stravaccato sulla poltrona della tribuna, al limite del mancamento. Per la proprietà di Suning credo servisse un'iniezione di simile fiducia per continuare ancora più convinti nella programmazione che riporti a rivincere quanto prima tutto il possibile.

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.