Champions League: la Lokomotiv Mosca vince 2-1 a Leverkusen

Yuri Semin compie un'altra impresa e ottiene un successo contro il Bayer in Germania: Krychowiak, Howedes (AG) e Barinov i marcatori.

di Davide Manca
Davide Manca
(438 articoli pubblicati)
Bayer Leverkusen v Lokomotiv Moskva Grou

Bosz siede sulla panchina del Bayer. Lo si ricorda per aver salvato l'Heracles Almelo nella Eredivisie (!) e per aver fallito rispettivamente un campionato in Israele con il Maccabi Tel Aviv - regalando il titolo all'Hapoel Be'er Sheva di ambrosiana memoria; non vinceva da 40 anni - e un campionato olandese con l'Ajax - donato al Feyenoord, prima di allora a secco da 18 anni. Senza contare l'Europa League persa contro lo United meno in forma dell'ultimo quarto di secolo. Infine, il passaggio a Dortmund: alla guida del Borussia è co-autore, assieme a Stoger, di una delle peggiori stagioni dei giallo neri negli ultimi dieci anni. Il Bayer Leverkusen lo premia con un contratto a dicembre 2018 e lui ringrazia subito: a febbraio è fuori dall'Europa League col Krasnodar e fuori dalla Coppa di Germania con l'Heidenheim. In qualche modo arriva quarto in Bundes (vale la Champions) e resta in panchina.

Con la Lokomotiv Mosca parte favorito: mette in campo Hradecky (tra i migliori portieri degli ultimi anni nel campionato teutonico),  i gemelli Bender in difesa, Havertz mezza punta dietro Volland. Alario finisce in panchina. Semin arriva in Germania con una squadra onesta ma nulla più: Guilherme tra i pali, Corluka e Howedes a prendere la pensione a fine carriera, centrocampo folto con Krychowiak e Joao Mario (che la pensione decide di prenderla a inizio carriera) più altri tre; la scelta del terminale offensivo ricade obbligatoriamente su uno scarto della storica Dinamo Mosca (e flop al Feyenoord), ma rinato sul Mar Nero, Smolov.

Gli ospiti si portano in vantaggio dopo quindici minuti: il Bayer perde palla in difesa, Joao Mario è al posto giusto nel momento giusto e imbecca Smolov che è in fuorigioco di cinque metri, l'attaccante pagato 9 milioni di euro dal Krasnodar è anticipato da Krychowiak che arriva in area e buca Hradecky, 0-1 Lokomotiv. Non passano dieci minuti e i tedeschi si riportano in partita: Lars Bender scorre sulla fascia destra e mette a centro area, Aranguiz calcia in porta e Howedes anticipa il proprio portiere spedendo goffamente in rete, 1-1. L'ultimo gol arriva nei pressi del quarantesimo minuto; fa tutto Barinov, pressing su Bellarabi che è costretto a rifugiarsi direttamente sul portiere, Hradecky vede uno spiraglio per il passaggio in contro balzo, tuttavia il suo tentativo è intercettato dallo stesso Barinov che di prima intenzione centra la porta, 1-2.

Il Bayer si ributta nell'area dei russi per tutto il secondo tempo, prima o poi segnano: invece la difesa della Lokomotiv, in qualche modo si salva sempre. Clamorosa l'occasione al minuto 87: Wendell da sinistra al centro per Aranguiz, il cileno stoppa e finta di tiro, filtrante per Amiri (entrato nella ripresa assieme ad Alario) solo in area, il tedesco calcia e Guilherme para, il pallone resta nell'area piccola, sta arrivando Havertz in posizione regolare, ma Guilherme con un colpo di reni la ributta in angolo. Semin prega per qualche altro minuto, poi la sfida termina ed è primo nel girone di Juventus e Atlético Madrid: vince a sorpresa la Lokomotiv 2-1.

Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.