Champions: Haland rimonta il Liverpool da 3-0 a 3-3 poi la decide Salah

L'egiziano sigla il 4-3 finale nella sfida tra Reds e Salisburgo: Mané segna, Firmino ispira, gli austriaci non demordono e rimontano prima di capitolare.

di Davide Manca
Davide Manca
(438 articoli pubblicati)
Liverpool FC v RB Salzburg Group E - UEF

Klopp schiera i migliori, Adrian sostituisce l'infortunato Alisson tra i pali. C'è la trinità, Mané-Firmino-Salah, in attacco. Il Liverpool ospita l'RB Salisburgo, giovane e forte: 4-4-2 per Marsch, Daka e Hwang preferiti ad Haland tra i titolari in attacco.

Gli ospiti entrano subito in partita, tuttavia Mané chiarisce subito: parte da sinistra, punta il centro della difesa austriaca, specchio con Firmino che restituisce in area di rigore, il senegalese apre il piatto e supera il portiere, 1-0 dopo dieci minuti. Al 25' gol tutto di prima degli inglesi: Henderson e Salah scambiano per vie centrali, l'interno va a destra per Alexander-Arnold, assist rasoterra al centro, spunta Robertson che attacca il primo palo da attaccante vero e la mette in porta, 2-0. Al 35' sembra finita: Mané dalla sinistra crossa in area, Firmino devia di testa debolmente, il portiere Stankovic respinge male, Salah raccoglie e spelacchia verso la porta, Stankovic pasticcia di nuovo e lascia entrare, 3-0.

Poco prima dell'intervallo Hwang la riapre: l'attaccante coreano riceve in area da Mwepu, punta Van Dijk, sterza e manda a terra € 84 milioni, carica il destro e spacca la porta difesa da Adrian. All'inizio del secondo tempo, il Liverpool sembra affannare mentre il Salisburgo ha ancora fiato da vendere: Adrian rischia di mandare a segno Daka calciandogli addosso, a distanza di pochi minuti, il nipponico Minamino realizza il 3-2: cross morbido di Hwang, la punta calcia al volo schiacciando la sfera sul secondo palo, nulla da fare per Adrian. All'ora di gioco, gli ospiti compiono la rimonta: Mwepu balla sulla fascia destra, Robertson non ci casca, il giocatore dello Zambia non sa più cosa farsene del pallone e lo butta a caso all'interno dell'area di rigore avversaria, non ci crede nessuno, né Fabinho né Van Dijk, Minamino ha capito che forse può raggiungerlo, in contro tempo brucia entrambi e riesce a coordinarsi per mettere un pallone che viaggi teso e basso a ingannare anche Adrian e possibilmente Jordi Gomez; la sfera passa, ad aspettarla, dall'altra parte dell'area c'è Erling Haland - appena entrato al posto di Daka e perso completamente da Gomez - appoggia di sinistro a porta vuota e fa 18 in stagione, forse il gol più facile della sua carriera finora, il primo di tanti che è destinato a realizzare ad Anfield. 3-3.

Il club campione d'Europa forse latita ma non si scompone troppo: venti minuti alla fine della sfida, gli ospiti non riescono a uscire dalla propria metà campo, zampata di Fabinho verso Firmino, come al solito il brasiliano ha visto tutto prima degli altri e allunga di testa in mezzo a tre maglie austriache, fra queste sbuca dal nulla Salah, altra zampata e 4-3. Klopp soffre e avvicina il Napoli, il Salisburgo si candida seriamente a passare la fase a gironi.

Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.