Cara Atalanta, sei la più meritevole di andare in Champions League

Tra le sette squadre che si contenderanno gli ultimi due posti Champions disponibili è l'Atalanta quella che sembra avere una marcia in più

di Antonio Siracusa
Antonio Siracusa
(99 articoli pubblicati)
Frosinone Calcio v Atalanta BC - Serie A

Sette squadre e due soli posti disponibili per accedere nell'élite del calcio continentale. La lotta per la Champions League è la più serrata e appassionante degli ultimi anni, grazie soprattutto alla discontinuità di rendimento delle sue protagoniste, che sembrano facciano a gara per cedere il posto alle avversarie. Nessuna riesce a prevalere e a soffocare le ambizioni delle altre contendenti. L'Inter, ad esempio, sembrava sicura quantomeno del terzo posto e ambiva addirittura a contendere la piazza d'onore al Napoli, poi la crisi di Gennaio, unita al caso Icardi, han fatto sì che i nerazzurri venissero risucchiati dal gruppone alle loro spalle. Il Milan, salutato Higuain e accolti Paquetà e Piatek, alla ripresa del campionato ha cominciato una marcia che sembrava inarrestabile, salvo poi frenare bruscamente con la doppia sconfitta nel derby e a Genova con la Sampdoria, e il deludente pareggio interno con l'Udinese.  La Lazio trionfa nel derby della capitale, sgambetta l'inter a San Siro, e sul più bello cade a Ferrara con la Spal. La Roma va a corrente alternata dall'inizio della stagione, e nonostante continui a sciupare numerose occasioni, si ritrova ancora in piena corsa e con la possibilità di centrare l'obiettivo, regalandosi un gran finale di stagione. Insomma, confusione ed incertezza totale. La sensazione è che, complice anche i numerosi scontri diretti in programma da qui alla fine, la quota Champions quest'anno possa essere la più bassa delle ultime annate. Al contrario delle ultime due stagioni, infatti, probabilmente basteranno anche meno di 72 punti per aggiudicarsi il quarto posto. E così anche Torino e Sampdoria possono inseguire un sogno che sembrava impossibile alla vigilia del torneo, ma è soprattutto l'Atalanta, devastante e bellissima, quella che sembra essere, in questo momento, nelle condizioni fisiche e psichiche migliori rispetto a tutte le altre.

 La squadra nerazzurra ha il migliore attacco della serie A ed esprime il calcio più bello e spettacolare del campionato. Ha dalla sua parte ha anche la spensieratezza e la serenità di giocare avendo tutto da guadagnare. La banda del gol bergamasca, dall'alto delle sue 64 reti segnate, dopo aver regalato ai suoi tifosi l'ennesima goleada di questo campionato, vittima di turno il povero Bologna, è uscita finalmente allo scoperto, e per voce del suo allenatore ambisce a giocarsela con tutte. Già il suo allenatore, quel Gian Piero Gasperini  troppo in fretta dimenticato e accantonato dalle grandi piazze, dopo la breve esperienza con l'Inter, e che è il principale artefice di queste splendide stagioni atalantine. E dopo due qualificazioni consecutive all'Europa League, l'approdo in Champions sarebbe la giusta chiusura del cerchio, la ciliegina sulla torta di un percorso straordinario che l'allenatore piemontese ha dovuto affrontare, ogni anno, con una squadra completamente nuova e rivoluzionata, visto le partenze dei migliori talenti a cui ogni estate ha dovuto, suo malgrado, assistere. Gasperini, comunque, è sempre stato capace di tirare fuori il meglio dal materiale umano a disposizione. Sarebbe il giusto premio anche per una società sana, che ha sempre fatto le cose per bene, puntando forte principalmente sul vivaio. Dalla "cantera" bergamasca, ogni anno, escono talenti che fanno le fortune delle grandi squadre. 

E il bello, dunque, arriva adesso, con il calendario più difficile di tutti, avendo in programma quattro trasferte ad altissimo coefficiente di difficoltà, contro Inter, Napoli, Lazio e Juventus, ma per questo ancora più esaltante e stimolante. Una stagione che potrebbe diventare ancor più mitica, se si considera che l'Atalanta è in corsa anche per la vittoria della coppa ItaliaE in Europa, l'Atalanta non è la sola cenerentola che rischia d'imbucarsi al gran ballo Champions. Anche il Saint Etienne in Francia, e il Getafe in Spagna, inseguono il medesimo sogno. Favole di un'Europa che stravolge le sue gerarchie.

Atalanta BC v Juventus - Coppa Italia
Fonte: l'autore Antonio Siracusa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.