Altro che Lazio, la Roma di Ranieri si scansa da sola dalla Champions

Le frasi del Sor  Claudio sortiscono un clamoroso effetto boomerang sulla sua squadra a Genova

di Luca Sala
Luca Sala
(112 articoli pubblicati)
AS Roma v FC Bayern Muenchen - UEFA Cham

In Italia anche chi dovrebbe essere manifestatamente superiore alle beghe e alle chiacchere da bar finisce col prendere l'ennesima cantonata, in questo caso a farlo e' Sir Claudio Ranieri ,l'uomo che ha firmato la piu' grande impresa forse del calcio mondiale a Leicester.

Il morigerato gentleman, l'inappuntabile e signorile allenatore di Testaccio alla vigilia della giornata di campionato  appena trascorsa si e' infatti permesso l'insinuazione nemmeno troppo velata che la Lazio non avrebbe opposto una gran resistenza alla rincorsa dell'Atalanta al posto Champions proprio a discapito dei giallorossi impegnati sul difficile campo del Genoa.

Niente di piu' inopportuno e sbagliato farlo in un paese  come il nostro e in una citta' come quella capitolina notoriamente avvelenati quotidianamente dalle polemiche e alla perenne ricerca di un nemico .

Come si dice cercare e trovare puntualmente rogna per il decano degli allenatori nostrani ,che stride soprattutto con  il suo attuale ruolo  disaggio traghettatore del post Di Francesco.  La Roma e' riuscita  clamorosamente  a dilapidare una vittoria acquisita a 10 minuti dal termine prima facendosi riacciuffare e non contenta  capace di  fallire pure il rigore del possibile e definitivo  vantaggio avuto a disposizione successivamente.

Siccome le disgrazie non vengono mai da sole, nel frattempo una inarrestabile Dea regolava senza bisogni di aiuti la pratica biancoceleste ,semplicemente per manifesta superiorita'.

La sua volata l'aveva del resto gia' volontariamente lanciata l'altro fenomeno di scuola romanista che gestisce  da par suo  l'Inter, l'indifendibile Luciano Spalletti ormai alla deriva.

Davvero esilarante il suo pistolotto finale sulla   voluta  ricerca degli equilibri  nella  squadra a fronte del mancato impiego contemporaneo  delle due punte,  un ragionamento che spiega tutto e il contrario di tutto.

Morale della favola un finale di stagione disastroso che rischia seriamente di costargli addirittura la Champions al pari del dirimpettaio Gattuso, apparso talmente sicuro di se' da attaccarsi ai 2 anni di contratto piuttosto che pensare a come far meno danni possibili andandosene di buon ordine come sarebbe  giusto  facesse.

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.