A.A.A.: cercasi investitore per il Messina

La squadra peloritana, in finale di Coppa Italia, è alla ricerca di un imprenditore che possa che possa investire e riportarla agli antichi splendori

di Claudio Camarda
Claudio Camarda
(5 articoli pubblicati)
Messina

Il Messina, una delle squadre più conosciute del panorama italiano, rischia di scomparire dopo una serie di maledetti eventi che si sono susseguiti nel corso dell'ultimo stagione. Vediamo brevemente che cosa è successo in questo ultimo campionato: il club giallorosso partiva con i favori del pronostico, con una squadra nuova di zecca e con un presidente, Pietro Sciotto, che sembrava essere quello giusto. Puntava alla promozione diretta insieme a grandi squadre come il Bari e la Turris.  La squadra peloritana veniva da gestioni travagliate con il Presidente Lo Monaco, Presidente Stracuzzi (che è stato indagato e condannato per una combine di calcio scommesse) e in ultimo presidente Franco Proto.  Nonostante tutti i vari cambiamenti e fallimenti, il Messina viene ammesso in serie D.

L’inizio del campionato non è dei migliori, molte sconfitte con le squadre più blasonate come Bari, Turris e Acireale. La classifica incomincia a farsi sempre più difficile, ma non solo i risultati vengono a mancare, anche gli stipendi dei giocatori latitano. Infatti, verso la fine del 2018, la società di Sciotto viene condannata a pagare gli arretrati, con la metà della rosa peloritana che rifiuta di presentarsi agli allenamenti. Il cambio in panchina con Oberdan Biagioni, non dà quella scossa tanto attesa dalla squadra, che naviga sempre di più nei bassi fondi della classifica del Girone I di serie D.

Il peggio deve ancora venire. L’inizio del girone di ritorno vede ancora un Messina sottotono che eccetto l’acuto  nel derby con l’Igea Virtus, continua a perdere una partita dopo l’altra. Dopo la partita di Acireale, che rappresenta la 11° sconfitta del campionato, il presidente Sciotto fa pervenire un comunicato dove “Nella vita non sempre bisogna insistere. Anzi occorre avere la forza di dire basta nonostante i sacrifici economici sostenuti, abbiamo perso in maniera pressoché certa la possibilità di conquistare un posto nei play-off. Un traguardo che per me rappresentava l’obiettivo minimo – e i calciatori lo sapevano –  tant’è che ho dimostrato loro sempre grande disponibilità per fronteggiare tutte le esigenze, compresi i rimborsi spese che sono stati erogati in modo puntuale e a volte anche in anticipo”. 
 
La decisione di mettere in vendita la proprietà avviene il giorno stesso della dichiarazione (3 febbraio). Attraverso una serie di ripensamenti, la famiglia Sciotto rimane, però alle redini della società, cambiando presidente, con Paolo Sciotto che sarà il presidente del CDA fino alla fine della stagione. La decisione di rimanere nella società avviene, grazie, anche alla mediazione del Sindaco di Messina Cateno de Luca e dell’Amministrazione Comunale che si impegneranno a fare da garanti nella ricerca di imprenditori solvibili interessati al rilancio del calcio a Messina. In aggiunta, lo stesso Sindaco annuncia che per chi voglia investire nella realtà cittadina potrà anche avere la gestione degli stadi Franco Scoglio, con una capienza di 40.000 e un grande potenziale, e il Giovanni Celeste, lo stadio della gloriosa promozione in Serie A.

Il Messina dopo questo nuovo assetto incomincia a marciare e a non fermarsi dalla 23° giornata incanala una striscia di ben 6 risultati positivi consecutivi che la portano fuori momentaneamente dalle sabbie mobili della retrocessione. Allo stesso tempo la squadra di Biagioni, si impone anche nella Coppa Italia di Serie D raggiungendo la finale contro il Matelica. Questa finale potrebbe rappresentare un faro di luce, per la rinascita del Messina. Il Messina è alla ricerca di imprenditori per la sua sopravvivenza. Noi come tifosi non vogliamo essere spettatori di un altro fallimento, pertanto lanciamo un appello al calcio italiano e agli amanti dello sport. Fatevi avanti.

Gravina
Fonte: l'autore Claudio Camarda

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.