Sturaro torna al Genoa, mentre la Juve si ritrova alla Continassa

Assenti Barzagli, ormai comunque fuori dal progetto tecnico, e Cuadrado, presenti tutti gli altri con Cancelo che sta preparandosi al rientro

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(285 articoli pubblicati)
Juventus Trophy Parade

La Juve torna ad allenarsi oggi, al JTC Continassa e comincia così la preparazione verso gli impegni che a gennaio vedranno impegnati gli uomini di Mister Allegri: il 12 gennaio a Bologna in Coppa Italia, il 16 a Jeddah per la Supercoppa contro il Milan, il 21 in casa contro il Chievo e il 27 in trasferta a Roma contro la Lazio. Alla ripresa mancheranno Barzagli, assente ancora per qualche settimana ma ormai accantonato dal punto di vista tecnico e ormai destinato a diventare un collaboratore tecnico nello staff della Juve, e il lungo degente Cuadrado, che tornerà a Marzo. Cancelo invece sta tornando piano piano ad assaggiare il campo e a Febbraio sarà pienamente disponibile dopo l'infortunio al ginocchio.

Intanto proseguono trattative e movimenti e ci sono altre ufficialità:  Sturaro, presente nell'ultimo europeo tra i 23 dell'Italia di Antonio Conte,  torna al Genoa subito mentre Romero è sempre più vicino alla Juventus per giugno. 

Intesa raggiunta ieri a Milano tra rossoblu e bianconeri. Il centrocampista sanremese - reduce dal prestito allo Sporting Lisbona dove non ha mai giocato neanche un minuto - rientra già in questa sessione di gennaio nella società che lo ha cresciuto, mentre nell'operazione la Signora mette sul piatto un sostanziale acconto per il difensore argentino, uno degli elementi più interessanti messi in mostra dal Grifone nel corso dell’attuale campionato. Sturaro torna al Genoa in prestito con diritto di riscatto tra gli 8 e i 10 milioni e la Juventus dovrà sborsarne altri 10-13, a fine stagione, per assicurarsi l’ex Belgrano classe ‘98, valutato intorno ai 23 milioni: questo il succo dell’ intesa raggiunta tra Perinetti e Paratici. 

Quella genovese sarà un’occasione di rilancio per Sturaro, che proprio grazie alle buone prove in rossoblu (ben valorizzato da Giampiero Gasperini) tra il 2013 e il 2014 riuscì a guadagnarsi il passaggio alla Juve. Un’esperienza bianconera che gli regalò anche qualche bella soddisfazione - dalla grande prova nella semifinale Champions col Real nel 2015 al gol contro il Bayern l’anno successivo - ma un minutaggio certo non altissimo, vista la notevole concorrenza. Da qui la scelta di andare allo Sporting Lisbona la scorsa estate, sbagliata e infelice anche per colpe non sue: campionato portoghese in realtà mai davvero iniziato per lui, a causa di un fastidioso problema a un tendine. Le condizioni fisiche di Sturaro sono naturalmente un punto interrogativo, in vista di questa sua nuova avventura al Genoa: probabilmente non sarà subito disponibile, ma di sicuro può diventare un uomo utile per Prandelli e garantire maggiore mobilità a centrocampo.  

Juventus v Genoa CFC - Serie A
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.