Serie A e mercato: porte girevoli

Numerosi acquisti ed altrettante cessioni hanno infiammato il mercato di gennaio.

di Luigi Salvaggio
Luigi Salvaggio
(4 articoli pubblicati)
The Shanghai Composite Index Rises 252

Le girandole sui balconi saranno impazzite in questo mese così freddo, le temperature hanno sfiorato quelle dell'artico per poi riprendersi nei momenti più difficili. E così, dopo un mese interminabile, si è giunti alla fine del mercato di riparazione 2019. E' arrivato, dunque, il momento di tirare le somme. Secondo la maggior parte degli esperti in materia la regina del mercato è, sorprendentemente, il Milan. Due grossi investimenti da parte della dirigenza rossonera su due nomi che, fino ad agosto 2018, non avevano alcuna risonanza nel calcio europeo: Lucas Paqueta (35 milioni) e Krszysztof Piatek (35 milioni). Il primo arriva dal Flamengo e si è subito integrato all'interno dello spogliatoio rossonero tanto da diventare titolare nelle ultime apparizioni del diavolo.

Il secondo arriva dal Genoa di Preziosi e Perinetti: il fattore P che tanto sta condizionando il mercato del 2019. Infatti, se il polacco è riuscito a realizzare il suo sogno di vestire la maglia rossonera, c'è da rendere grazie non solo ai suoi ex dirigenti ma anche al mal di stomaco che ha condotto il Pipita Gonzalo Higuain in quel di Londra alla corte di Maurizio Sarri. Il calciatore, che adesso veste la maglia numero 19 del Milan, si è presentato con un grande show di fronte ai suoi nuovi tifosi in occasione dello scontro a eliminazione diretta di Coppa Italia con il Napoli: doppietta all'esordio e pistole cariche per combattere per la sua Milano. 

Seconda, sul podio speciale riservato al calciomercato, c'è la Fiorentina. La squadra di Firenze con l'acquisto di Luis Muriel dal Siviglia si rimette in gioco per un posto in Europa. Dopo l'esordio a tutto gas del colombiano e il pointbreak contro la Roma con il risultato di 7-1, quell'attacco formato dall'ex Sampdoria, dal figlio d'arte e patrimonio del calcio italiano Federico Chiesa e Giovanni Simeone mette paura a tutte le difese del campionato di Serie A. La squadra guidata da Pioli, adesso in semifinale di Coppa Italia, può ben sperare per il futuro, purché il presidente non decida di vendere qualcuno dei talenti in squadra. Terze, a pari merito, le squadre di Genova. Il presidente Ferrero riporta a casa Manolo Gabbiadini, già autore di un assist e rilancia con un colpo ad effetto: Marco Sau. La Sampdoria, sesta a soli 2 punti dalla zona Champions League, dimostra di volersela giocare fino alla fine con tutti per poter effettuare un altro, clamoroso, ritorno nell'Europa che conta.

Il Genoa, indebolito dalla partenza del pistolero polacco, è corso ai ripari piazzando due colpi essenziali per il cammino della squadra e per la permanenza in Serie A: Stefano Sturaro per rinforzare il centrocampo e Antonio Sanabria per far dimenticare Piatek. Da menzionare un mercato assente dell'Inter che ha deciso di mantenere gli attuali titolari con i pro e i contro e un mercato in retromarcia della Juventus che perde Mehdi Benatia, volato all'Al-Duhail, e riporta in squadra Martin Caceres rischiando, non poco, di non poter schierare una difesa che possa definirsi tale contro l'Atletico Madrid e di ricadere nei tanti errori che hanno spezzato la squadra in occasione della partita di Coppa Italia con l'Atalanta persa nettamente per 3-0. Ma questi si sa, sono solo commenti su ciò che più diverte il pubblico, perché poi, incondizionatamente, sarà il campo a fare la sua pagella.

Fonte: l'autore Luigi Salvaggio

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.