Premier League: alla ricerca della porta inviolata

Il calciomercato inglese sta registrando un forte investimento per gli estremi difensori

di Stefano Cavallaro
Stefano Cavallaro
(101 articoli pubblicati)
Atalanta BC v AS Roma - Serie A

"L'invincibilità sta nella difesa, la vulnerabilità sta nell'attacco. Se ti difendi sei più forte, se attacchi sei più debole" (vecchio proverbio cinese).

Primo: meglio non prenderle. Sarà questo il messaggio che vuole mandare oggi il calcio inglese??? 

L'acquisto dei portieri a cifre da capogiro è una delle tendenze emerse in questa sessione di mercato. Se è vero che non assistiamo ad un ingaggio di massa di nuovi numeri uno nel Campionato inglese, non possono comunque passare sottotraccia gli ingenti esborsi economici eseguiti da due grandi club come Liverpool e Chelsea. Dapprima i Reds hanno prelevato Alisson dalla Roma per l'astronomica cifra di 75 milioni di euro, ora i Blues si sono aggiudicati Kepa Arrizabalaga per nientemeno che 80 milioni. L'acquisto del giovane spagnolo diventa il trasferimento più caro della storia per i portieri. 

E' giusto concentrare tutte queste risorse economiche soltanto per questo ruolo? 

Sicuramente avere un estremo difensore affidabile è un grosso vantaggio per ogni squadra che ambisce a fare bene. Non bisogna sottovalutare questo aspetto visto che alcune parate possono valere come un gol di un attaccante, possono risultare decisive e determinanti ai fini del risultato finale. Di conseguenza quando sbaglia un portiere è inevitabile subire un gol ed essere penalizzati. Il Liverpool l'ha imparato a proprie spese dopo aver perso la scorsa finale di Champions League col Real Madrid a causa della doppia papera di Karius. La dirigenza della squadra di casa ad Anfield Road ha quindi preferito cautelarsi colmando la principale lacuna del proprio undici titolare prendendo Allison. L'ex Roma è uno dei migliori portieri in circolazione ed è stato il top dell'ultima Serie A: è una sicurezza e blinderà la porta. Basterà Alisson per neutralizzare gli attacchi avversari? 

Anche le sorti di un ottima "saracinesca" dipendono molto dalla impenetrabilità della propria linea difensiva. Il Liverpool della passata stagione ha evidenziato grosse falle nella retroguardia nonostante abbia espresso un gioco spumeggiante in fase di spinta offensiva. Nel calcio serve equilibrio e alla lunga sono premiate maggiormente le squadre che hanno difese poco battute, non è sufficiente segnare un gol in più dell' avversario. La filosofia del calcio inglese rende sicuramente la partita più spettacolare ma trova ampio respiro solo in patria, nelle competizioni europee fatica ad essere praticabile e vincente. In questo senso, un esborso economico elevato solamente per un estremo difensore tralasciando l'innesto di uno stopper di spessore, può rivelarsi un grosso azzardo. Lo stesso discorso vale anche per il Chelsea che ha bisogno di puntellare la squadra in più ruoli ma ha ecceduto di gran lunga nella spesa per aggiudicarsi il numero uno ex Athletic Bilbao. Si tratta sicuramente di un prospetto interessante (classe 1994) ma vale la pena spendere così tanto per un giocatore inesperto?  

Durante il corso della stagione vedremo se saranno maggiori le gioie o i dolori, resta il fatto che le prestazioni fornite dai numeri uno cattureranno le principali attenzioni.

Athletic Club v Real Madrid - La Liga
Fonte: l'autore Stefano Cavallaro

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.