Juve: c’è il patto per la Champions! Nessuna partenza in vista adesso

Sul mercato inviata l'ufficialità di Sturaro al Genoa, mentre sembra sempre più probabile che Higuain non verrà riscattato dal Milan

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(229 articoli pubblicati)
Bayern Muenchen v Real Madrid - UEFA Cha

Squadra che vince non si cambia. Almeno non a metà di una corsa entusiasmante, che può portare in dote addirittura ben    tre Coppe (ma l'unica cosa che conta e con la quale si baratterebbe il resto è la   Champions). L’ha ribadito, come messaggio augurale di inizio anno, anche Fabio Paratici nella nuova veste di Chief Football Office della Juventus. «In questo mercato di gennaio cercheremo di mantenere tutti i giocatori della rosa. Poi, chiaro, se casomai dovesse andare via qualcuno sarebbe immediatamente rimpiazzato. Anzi, prima identificheremmo il sostituto e poi lasceremmo partire l’interessato. Ma ripeto, io proprio non vorrei cedere nessuno». Parole, di fatto, rivolte a Medhi Benatia, l’unico tra i bianconeri che ha esternato una qualche insofferenza per lo scarso utilizzo (appena sei le presenze stagionali, per un totale di 540 minuti in campo) e per una stagione da alternativa di lusso che stride con le sue ambizioni, tanto da paventare l’idea di salutare la compagnia già in inverno. Si dovrà ricredere il difensore marocchino: per ora la Juventus ha rifiutato tutte le offerte che sono arrivate sul tavolo del nuovo direttore della sezione sportiva. Oltre a Schalke 04 e Borussia Dortmund, si sono fatti avanti l’Arsenal e il Milan,(che però punterebbe solo a un prestito perchè sprovvisto di soldi) ma la risposta è stata sempre negativa. Il difensore marocchino viene considerato la prima alternativa ai titolari Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini, e con l’infortunio di Andrea Barzagli (comunque ormai fuori dal progetto tecnico e destinato al ritiro a fine stagione)    la Juventus vuole tutelarsi tenendosi stretta un giocatore d’esperienza come Benatia, giocatore che l'anno scorso è stato molto utile e anche decisivo in molte partite.

Intanto continuano i movimenti finalizzati alla prossima stagione, anche in virtù di quanto detto sopra. A Palazzo Parigi  poi Paratici  non aspettava soltanto i responsabili del mercato del Genoa - il dg Giorgio Perinetti e il ds Mario Donatelli - per definire i dettagli del  ritorno di Stefano Sturaro in maglia rossoblu per quello che sarebbe il terzo ritorno del centrocampista sanremese a Genova (se si includono i quattro anni trascorsi nelle giovanili), trasferimento che non è ancora cosa fatta. Le parti si sono riaggiornate a oggi, anzi per bocca di Perinetti rivolto a microfoni e taccuini «la partita è rinviata».

Altro summit, dunque, previsto in giornata a Milano dove l’interesse primario di Juve e Genoa coincide: far sì che anche i dettagli siano limati per consentire al mediano rientrato dal prestito senza presenze allo Sporting Lisbona di firmare per i rossoblu. L'intesa di massima tra le società non è un mistero: prestito con diritto di riscatto per una cifra che non dovrebbe superare i 10 milioni. Il nodo è legato a una duplice esigenza: mentre i liguri vogliono naturalmente cautelarsi sulla bontà dell’operazione (accertandosi, insomma, del fatto che Sturaro - già atteso invano in campo in Portogallo - stia per tornare disponibile), i bianconeri vorrebbero avere certezze in merito all'opportunità  di liberare il giocatore da qualsiasi vincolo  con il club campione d’Italia. In buona sostanza: ok al prestito senza obbligo di riscatto, ma sarebbe cosa buona e giusta che il Genoa acquisisse il cartellino prima o poi.

Intanto qualche mal di pancia anche in casa Juve per la situazione legata a Gonzalo Higuain che preoccupa i dirigenti bianconeri Perché c'è il rischio che il Milan non riscatti il Pipita a fine stagione, nonostante i 18 milioni di euro investiti dai rossoneri la scorsa estate per il prestito. Il club meneghino non ha l'obbligo di esercitare il riscatto, dunque non è vincolato nel versare gli altri 36 milioni di euro pattuiti qualche mese fa con la Vecchia Signora. Dunque, la Juventus potrebbe fare i conti col ritorno di Higuain a Torino e con lo scenario di una minusvalenza per il suo bilancio. Ne vedremo delle belle.

Juventus v AS Roma - Serie A
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.