IbraMILovic: gli amori fanno giri immensi e poi ritornano

Sconvolgenti voci di mercato a Milanello: Ibra è pronto a tornare a vestire la maglia rossonera. Buona mossa per il Milan?

di Gianmarco Puglisi
Gianmarco Puglisi
(24 articoli pubblicati)
ibra milan

Ibrahimovic, Milan, Ibramilovic. Non può che suonare bene, due parole destinate a riunirsi, due strade destinate a rincrociarsi. Sono settimane che si vocifera di un possibile ritorno di Zlatan Ibrahimovic in rossonero. Fantamercato? Sì e no, nessuno ha smentito i contatti con il giocatore, che ci sono certamente stati. Gattuso lo aspetta a braccia aperte: “Avercene giocatori come Zlatan” ha detto il tecnico calabrese aprendo al suo rimpatrio. Molti sono gli scettici che non ci credono. Qualcuno pensa che il costo e l’ingaggio siano troppo elevati e quindi insostenibili per una società nuova e instabile come quella milanista in questo periodo. Sennonché siano numerosi anche gli infortunati negli altri reparti, la difesa va rifatta così come va rivisto il centrocampo. Vero, ma se chiama uno di nome Zlatan la priorità non può che essere lui. “Servirebbe a tutte le squadre nel mondo” ha detto Cambiasso. Ma perché dovrebbe andare proprio a Milano?

Lo dice la storia, i grandi campioni che lasciano il Milan prima o poi iniziano a sentir  “mal di San Siro” e quando questo arriva non c’è nulla da fare. Sarà il fascino della sua storia, dei suoi colori o forse la costante speranza e il perseverante desiderio di rinascita che rende questo club sempre molto appetibile ai calciatori. Ricordiamo fuoriclasse del calibro di Kakà, Ševčenko e Beckham che dopo una parentesi in qualche altro club non hanno potuto fare a meno di rivedere rossonero.

Lo dice il destino che prima o poi Gattuso dovrà allenare un suo ex compagno sul campo, così, giusto per sentirsi un po’ vecchio. E lo dice il destino che due personalità così forti e imponenti come quella di Rino e dell’attaccante svedese debbano trascorrere altri momenti insieme. Momenti positivi, possibilmente, così come lo sono stati quelli dello scudetto nel 2011. 

Lo dice tutta la Milano rossonera, che in questo momento vorrebbe urlare a squarcia gola “Torna a casa Zlatan”. Lo dice Venditti che “gli amori fanno giri immensi e poi ritornano” -e Ibra- non è ancora tornato.

Fonte: l'autore Gianmarco Puglisi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.