CR7: segnali disperati di panico juventino

Juventus statisticamente obbligatorio un'attacco di panico; deve ricorrere al campione europeo di tutti i tempi!

di Roberto Aceti
Roberto Aceti
(11 articoli pubblicati)
Juventus v Real Madrid - UEFA Champions

CR7 sbarca a Torino! E' fatta! Acclamazioni in Italia e Grecia (sic)..., noi iniziamo la polemica con il dibattito "il modo di muoversi nel mercato della Juve correndo dietro a niente meno che il giocatore piú forte in quanto palmares eccetto i mondiali, è la prova di un segnale di debolezza? O semplicemente un volersi imporsi assolutamente in modo opportunista? Le critiche all'Inter da parte di conosciuti juventini tornano in mente quando si pensa alla metafora di quando i topi abbandonano la nave...anche se non e' cosí, e ritornano indietro tutte come un boomerang, comunque quello Stadium in piedi contrasta molto con il bacio (traditore?) di Ronaldo a Buffon che se ne va al PSG. Tutte coincidenze? puó darsi! ma Spalletti come una formica atomica, nel suo piccolo microcosmos di Appiano sta giá obbligando il contesto a muoversi e girare in fretta, non piú con la padronanza schiacciante che pure nel mercato modesto e bien mirato dava risultati e frutti con gli Sturaro, Lichestainer, Benatia... no! Adesso fa sul serio; la nostra domanda qui e': deve farlo per forza?!!  

Ovviamente per molti la Juventus si e' rafforzata, forse non in tutti i reparti, personalmente pensiamo che abbia incrementato il 50% delle sue possibilitá per vincere la Champions League. Ronaldo e' il suo massimo goleador, statisticamente non lascia scampo, senza pietá alcuna in proiezione europea, rimane un incognita per il campionato italiano, ma ci si chiede fino a che punto visto che si tratta del miglior fuoriclasse in circolazione. Certo una squadra che si sente sicura del suo potenziale, non va in cerca proprio del giocatore piú forte, senza analizzare le necessitá dei vari reparti, come per esempio la porta, una volta scappato Buffon!

Qui posti ad analizzare come sia messa la Juve, c'é da partire che da sette anni consecutivi e' la miglior squadra italiana, con il miglior interprete dei propri mezzi in quanto a gestione Allegri, societá avallata dai migliori contatti nazionali e probabilmente europei, miglior rosa, migliori conti, il meglio insomma; tutto quello che vuole il mostro! Partendo da questi "presupposti minimi" e considerando che Dybala per molti e' il nuovo Messi, considerando che il Pipita non e' stato scambiato grazie all'ottima operazione svolta dallo staff juventino, ci ritroviamo con una squadra ad anni luce dalle altre in Italia, il Napoli ormai comincia da zero, la gestione Sarri e quel progetto che e' andato molto vicino, e' stato frantumato con la mossa di mercato che soffió Higuain alla diretta rivale, e non c'é piú stata storia! Sarri ormai e' un lontano ricordo! Tutto lascia concludere che la Juve non doveva rafforzarsi cosí, per forza, ma non dimentichiamo l'ambizione europea!

Fonte: l'autore Roberto Aceti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.