CR7 alla Juve: un sogno nel cassetto diventato realtà

Tutti cullano il sogno di vedere il proprio idolo giocare nella propria squadra del cuore: il mio è diventato realtà!

di Mariano De santis
Mariano De santis
(1 articoli pubblicati)
CR7Juve

Iniziò tutto nell'estate del 2006 quando sulla fascia destra del centrocampo della nazionale portoghese (semifinalista del Mondiale) sfrecciava un 21enne brizzolato; sulla maglietta aveva il numero 17 con sopra scritto C. Ronaldo (come a volersi  differenziare dal Fenomeno Ronaldo che dava gli ultimi assaggi della sua classe). 

Il ragazzino era da tre anni alla corte di Sir Alex Ferguson, che lo strappò alla concorrenza di Real Madrid e Juventus (affare sfumato per la volontà di Marcelo Salas di rimanere a Torino). Di lui si diceva un gran bene, avendo ereditato il ruolo di leader tecnico e la maglia numero 7 del Manchester United da un certo David Beckham, dimostrando di avere la sfrontatezza giusta per portare sulle spalle tale pressione. Fu così che iniziai ad appassionarmi alle conquiste nazionali ed europee dei Red Devils e del giovane CR7, complice il difficile periodo della mia squadra del cuore, la Juventus appunto. Divenni così quasi tifoso dello United, tanto era l'entusiasmo per le giocate del portoghese. Inutile dirvi che non tardarono ad arrivare maglietta e pantaloncini n.7 da Manchester.

Il trasferimento del 2009 ai Blancos per la modica cifra di 94 milioni di Euro (trasferimento più caro della storia del calcio fino a quel momento), e il ritorno ad alti livelli dei Bianconeri negli anni successivi, assopirono, ma di poco, il mio entusiasmo per lui. Così, complice anche l'avanzare dell'età e della maturità necessaria nella vita, iniziai a seguire le vicende di Real Madrid e CR9 con un certo distacco, quasi ad impormi che non sarebbe più potuto essere l'idolo degli anni adolescenziali.

Ovviamente mi sbagliavo, perché il primo amore non si scorda mai. Così lui tornò ad essere CR7 (dopo il ritiro forzato dalle Merengues di Raùl che indossava da sempre il numero 7) ed io ad ammirarlo quasi quanto prima.

"Conosco perfettamente quello di cui è capace, quindi spero di non trovarmelo mai contro" pensavo tra me e me negli anni della rinascita juventina in Europa, ma il destino è beffardo e così iniziò una serie di sfide infinite tra Real e Juve in Champions League. Nel 2014, ai gironi, Ronaldo rifila tre goal in due partite. L'anno seguente, in semifinale, va a segno due volte tra andata e ritorno, ma stavolta non basta e i bianconeri vanno a giocare la finale di Berlino. Nel 2017, nella finale di Cardiff, doppietta, Duodecima e quinto Pallone d'Oro in bacheca senza tanta fatica. Pochi mesi fa, nei quarti di finale, fa la storianon per i tre goal nelle due partite, ma per IL GOAL più bello di tutti i tempi: una rovesciata ai limiti dell'impossibile, con palla colpita a 2,38 metri di altezza! L'Allianz Stadium non sa come reagire davanti a tale dimostrazione di manifesta superiorità di un atleta di 33 anni che regala magie di questa portata. Dopo pochissimi istanti, decide di ricambiare l'asso portoghese con una standing-ovation. Il 26 Maggio CR7 conquista la quinta Champions personale, terza consecutiva con il Real. In un'intervista rilasciata a Bein Sports, nel post partita, dichiara:" Siamo entrati nella storia, mi sono divertito e nei prossimi giorni dirò ai tifosi cosa farò in futuro, è stato bello giocare nel Real".

Ai Mondiali di  Russia 2018 continua a dare spettacolo e ad infrangere record: la tripletta all'esordio contro la Spagna è la 51esima in carriera e lo rende il quarto giocatore nella storia del calcio a segnare in ognuno dei quattro mondiali a cui ha partecipato

 

Nella partita col Marocco, sigla il goal numero 85 in nazionale e diventa il calciatore europeo ad aver segnato più goal nella propria nazionale. Esce ai quarti, non avendo alle spalle una squadra del suo livello. Così il 10 Luglio 2018, dopo una settimana di assurde e incredibili ipotesi, succede l'imponderabile:

 

 Il Presidente Agnelli, e la società Juventus tutta, decidono di aprire il mio cassetto e trasformare uno dei miei sogni in realtà: CR7 è della Juve!

CRIS7IANO
Fonte: l'autore Mariano De santis

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.