CR7 alla Juve: cosa cambia adesso in Serie A?

Come inciderà l'arrivo del campione portoghese sulle altre squadre del nostro campionato?

di Fabio Di iasio
Fabio Di iasio
(3 articoli pubblicati)
Juventus v Real Madrid - UEFA Champions

Da ieri è tutto vero. Cr7, il giocatore attualmente più forte in circolazione ha scelto l'Italia, ha scelto la Juventus per continuare la sua già gloriosa carriera e arricchire la  bacheca di nuovi trofei e record. Complici anche una serie di situazioni favorevoli, vedi la rottura con il Real e le clausole miliardarie dedicate alle altre big d'Europa, la Juventus è riuscita a convincere il 5 volte pallone d'oro a venire nel nostro campionato, creando un clamore e un'attenzione mediatica che da anni non si vedevano. 

Tutti, dai Tg sportivi a quelli nazionali, dedicano spazi più o meno ampi a questa notizia, lanciandosi in previsioni e giudizi sulla sostenibilità dell'operazione o sul riflesso che avrà sull'intero movimento, convinti che dall'arrivo dell'asso ex madrileno a guadagnarci saranno un po' tutti.  Ma è veramente così? 

 Certo, la nostra Serie A acquisisce prestigio, magari qualche campione, di fronte a proposte delle big nostrane, ci penserà su due volte prima di rifiutare, stuzzicato dall'idea di confrontarsi col più forte in circolazione. Ma il giovamento generale credo si esaurisca qui, l'arrivo di Ronaldo non potrà, almeno per ora, fare da spinta all'intero movimento e innalzarlo a livello della Premier per intenderci.  Questo perchè le altre società sono lontane anni luce dalla squadra di Torino, hanno una potenza finanziaria di gran lunga inferiore e prospettive di crescita molto lente., tra proprietà fantasma e vincoli Uefa. 

Infatti, togliendo l'acquisto di Cristiano, la Juve ha acquistato Cancelo, il terzino destro, forse, più forte in circolazione per 40 milioni, ha aggiunto in mediana un centrocampista del livello di Emre Can, potendosi permettere di pagare una commissione di 16 milioni per firmarlo a paramento zero, ha riscattato Douglas Costa per 40 milioni e manterrà probabilmente i vari Dybala, Pjanic, Cuadrado. E chi li ferma!

Le uniche a rispondere alla Juve sono state Roma e Inter, muovendosi già nel mese di giugno e mettendo a segno dei colpi si importanti, ma che, onestamente, non smuovono minimamente quel gap di venti punti fatto segnare la scorsa stagione, complice anche il fardello Fair Play che ancora hanno da scontare. I giallorossi hanno ringiovanito la squadra puntando su tanti talenti giovani e affidandosi alla guida esperta e qualitativa di Pastore, mentre i nerazzurri hanno puntellato la difesa con l'arrivo di De Vrij, costruendo forse il miglior reparto arretrato del torneo, e aggiunto quell'assaltatore tanto caro a Spalletti capace di portare gol e fisicità. Poco, se si pensa ai nomi bianconeri sopra citati. 

Le altre sono ancora un punto interrogativo, col Milan che guarda al mercato come l'ultimo dei pensieri, essendo alle prese con altre beghe ben più angoscianti, e il Napoli che deve capire ancora in che direzione vuole andare, fermatosi per ora all'annuncio di Ancelotti, che di per sè e si una garanzia, ma necessita comunque di una squadra e di giocatori importanti, adatti al suo modo di giocare, ben distante dal metodo Sarri. 

Sembrerebbe quindi che, in realtà, l'arrivo di Cristiano Ronaldo, più che portare competitività ha mortificato ancor di più le speranze delle altre di detronizzare la regina degli ultimi 7 anni, quella vecchia signora che non si stanca mai di apparire la più bella e desiderata d'Italia. 

In fondo però, si sa, il calcio non è una scienza e sulla carta nessuno scudetto o coppa è stato mai assegnato, la verità si nasconde nel rettangolo verde e vien fuori da una miriade di varianti che, ad oggi, con il calciomercato appena appena entrato nel vivo, è impossibile prevedere. Non ci resta quindi che aspettare il 18 agosto e vedere come andrà. Di sicuro la voglia e la curiosità per questo nuovo campionato sono cresciute a dismisura, per ora accontentiamoci di questo. 

Fonte: l'autore Fabio Di iasio

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.