Calcio femminile: la giovane Signora vince lo spareggio scudetto col Brescia

Le ragazze di Rita Guarino superano il Brescia ai calci di rigore

di Marco Fiammetta
Marco Fiammetta
(73 articoli pubblicati)
Juventus Women v Brescia calcio Femminil

Dopo un testa a testa durato una stagione, al Silvio Piola di Novara, Juventus e Brescia si affrontano nello spareggio che assegnerà lo scudetto del calcio femminile. Le 17 vittorie iniziali delle bianconere e il successo del Brescia a Vinovo  fanno parte del passato. Il duello lungo una stagione ha il suo epilogo più naturale: l’una contro l’altra. 

In avvio si gioca, prevalentemente, nella metà campo bresciana. Al 10’ Hyyrynen calcia un angolo da sinistra, Bonansea e Gama (di testa) e Salvai (di sinistro) non riescono a concludere.

Le bianconere provano a sfruttare le fasce. Galli (12’) e Glionna (15’) entrano in area da destra, ma la difesa avversaria è pronta al raddoppio e chiude in angolo. Le squadre sono aggressive, ma corrette. Al 26’ Bonansea, da centrocampo, corre sulla sinistra, converge in area e conclude verso il palo più lontano, sfiorandolo. Al 41’ Giugliano interrompe un’azione di Rosucci e avvia la ripartenza sulla sinistra, il cambio gioco per Sikora trova scoperta la difesa bianconera, ma il pericoloso cross è deviato in angolo dal ripiegamento di Salvai. 

Al 46' un’azione avvolgente partita da centrocampo si conclude con un cross di Bonansea in piena area, ma Glionna, ben contrastata da Sikora, non riesce ad intervenire. Al 57’ Rosucci vince un contrasto sulla destra e serve Bonansea. La punta bianconera entra in area dal lato piccolo e conclude con un tiro cross sul primo palo cercando la Glionna piuttosto che servire Rosucci e Franssi nei pressi del dischetto.

Al 63’, su un lancio di Girelli,  Giuliani esce fino alla trequarti in aiuto di Gama e Salvai. La sua uscita avventurosa (controllo di petto, colpo di testa, rinvio di destro) si conclude con un involontario passaggio per Giugliano che, da centrocampo, prova il tiro: la parabola, debole, si conclude fra le braccia della numero 1 juventina. Un minuto dopo Sabatino, in area, approfitta di un mancato intervento di Hyyrynen, ma non riesce a concludere efficacemente.

Al 67’ Juventus vicina al vantaggio. Galli intercetta a centrocampo, Cernoia allarga sulla destra per Glionna che serve Bonansea in area. La punta protegge palla da Pettenuzzo e conclude di destro colpendo la traversa. Un minuto dopo Daleszczyk intercetta a centrocampo e serve Giugliano che conclude da fuori area verso l’angolo alla sinistra del portiere: fuori. Con il Brescia che non si limita più a difendersi e ripartire in contropiede, la partita sembra più aperta. 

All’85’ Cernoia lancia Bonansea lungo la sinistra. La numero 11, al momento dell’ingresso in area, viene atterrata da Sikora. L’arbitro indica il dischetto del rigore prima di tornare sui propri passi per un fuorigioco sbandierato dal guardalinee. Una punizione battuta centralmente da Cernoia è l’ultima conclusione dei tempi regolamentari. Il duello scudetto proseguirà ai supplementari.

Al 91’ Rosucci tira da fuori: centrale. Al 94’ Cernoia conclude dal vertice sinistro dell’area: alto. Al 101’ le bianconere intercettano un pallone ai limiti della propria area e partono in contropiede, Bonansea corre sulla sinistra prima di cercare Galli centralmente: Di Criscio chiude in angolo. Le squadre, attente a non commettere errori, sono più attente alla fase difensiva. E così si arriva ai calci di rigore.

La prima a calciare è Bonansea: Ceasar si tuffa alla propria sinistra e blocca il pallone. Dopo le reti di Girelli, Rosucci, Giugliano e Gama, tocca a Daleszczyk. Giuliani si tuffa alla propria destra e respinge il tiro a mezza altezza. Le reti di Galli, Sikora, Cernoia, e Sabatino concludono la serie dei primi cinque tiri. Boattin sceglie l’angolo alto alla sinistra del portiere, spiazzandolo. Il sesto rigore delle leonesse lo calcia Di Criscio: fuori. La Juventus è campione d’Italia. E, mai come questa volta, applausi ai vinti.

Juventus-Brescia 0-0 (5-4 dopo i calci di rigore). 

Leggi anche: la Juventus Women è campione d’Italiahttp://gazzettafannews.it/calcio/calcio-femminile-la-juventus-women-e-campione-ditalia/

Fonte: l'autore Marco Fiammetta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.