Calcio femminile: il Milan condanna l’Orobica Bergamo alla Serie B

Vittoria delle rossonere nel derby lombardo per 1-0 decide Giacinti

di Giuseppe Corraine
Giuseppe Corraine
(102 articoli pubblicati)
il milan Femminile esulta dopo la vittor

Nella giornata storica per il calcio femminile con il bigmatch fra la Juventus e la Fiorentina giocato all'Allianz Stadium di Torino davanti a oltre 40 mila spettatori (e che ha visto imporsi le padroni di casa per 1-0), il Milan di Carolina Morace ha giocato e vinto 1 a 0 al Vismara contro l'Orobica ormai certa della sua retrocessione dopo questa sconfitta. Pronti via il Milan alla prima azione trova subito il palo con Tucceri  che dalla fascia si accentra e dai venti metri fa partire un tiro potente che però centra in pieno il legno.

Le rossonere sono padroni del gioco e nella prima parte della partita creano più di un azione pericolosa, al 5° Valentia Giacinti servita da Giugliano si libera della marcatura di Vavassori e si trova a tu per tu contro Lonni, ma la bomber rossonera non riesce a colpire bene la palla con la sfera facilmente recuperato dal portiere. Nemmeno tre minuti dopo che il Milan va nuovamente vicino al gol stavolta con Bergamaschi servita sulla sinistra proprio da un cross di Giacinti, ma il suo colpo di testa finisce alto. Al 14° lamentele delle rossonere per la deviazione di braccio di Gaspari sul tiro ravvicinato di Giacinti, ma l'arbitro fa proseguire.

Nella meta del primo tempo il Milan ha il totale controllo del gioco creando molte azioni ma ma L'orobica grazie a Lonni tiene stretto il prezioso pareggio, proprio il portiere sarà protagonista con le sue parate come al 17° quando Sabatino palla al piede fa partire dai venti metri un tiro basso ed insidioso parato però dal portiere bergamasco. Al 19° prima vera azione delle bergamasche con un contropiede delle ragazze con Merli che in velocità salta Mendes ma viene anticipata al limite dell'area da Fusetti.

Passano appena sessanta secondi e le ragazze di Carolina trovano il gol al termine di una bella azione corale partita da Alborghetti che ha lanciato la palla in profondità per Sabatino con l'attaccante che fa velo per Giacinti che di destro deve solo mettere la palla in gol 1-0. Il gol sveglia l'Orobica che in contropiede va due volte vicino al pareggio, prima al 29° con Merli intercettata da una Fusetti attenta e poi al 32° con Vavassori che dalla distanza fa partire un tiro insidioso parato da Korenciova.

Al 36° Milan vicino al raddoppio con Tucceri bravissima a rubare palla vicino all'area avversaria e involarsi verso la porta anticipata però dal'ottimo intervento di Gaspari che mette la palla in angolo. Nel finale di primo tempo le ragazze di Carolina Morace vanno vicino al 2-0 prima con un tiro di bergamaschi da trenta metri che esce di poco a lato della porta e poi al 44° con Giacinti che con un guizzo si libera di Merli e fa partire un tiro basso parato da Lonni in tuffo. Nell'intervallo Carolina Morace  sostituisce Bergamaschi e Giugliano inserendo Carissimi e Coda e proprio quest'ultima al 47° riceve palla dalla fascia e dal limite dell'area fa partire un tiro da buona posizione che però non centra lo specchio della porta. Al 50° palo dell'Orobica con un tiro di Assoni che colpisce il legno alla destra di Korenciova e sulla palla vagante si avventa Merli, ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa.

Da qui in poi la partita sarà solo a tinte rossonere che si renderanno pericolose al 60° con il colpo di testa di Sabatino parato da Lonni. Al 78° Milan pericoloso con Carissimi che dal limite dell'area fa partire un tiro basso smorzato in area dalla difesa Orobica con il pallone che arriva dalle parti di Giacinti che non riesce a colpire forte la palla. Nel finale di partita le ragazze rossonere daranno vita a un vero assedio dalle parti dell'area avversaria con la difesa Bergamasca  guidata da Lonni che resisterà agli attacchi rossoneri prima che l'arbitro decida di fischiare la fine della partita. A meno di tre giornate dal termine il Milan sa bene che lo scudetto è ormai sfumato in favore delle bianconere come ammette, ma non il secondo posto con relativa qualificazione alla prossima Women's Champions League e sopratutto la Coppa Italia.

Giacinti a fine partita
Fonte: l'autore Giuseppe Corraine

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.