Terza Champions per il Real di Zidane: a Kiev 3-1 al Liverpool

Karius, portiere del Liverpool protagonista in negativo della serata, regala l'1-0 a Benzema. Mané fa 1-1, poi Bale entra e sigla altre due reti.

di Davide Manca
Davide Manca
(346 articoli pubblicati)
Real Madrid v Liverpool - UEFA Champions

Il Real Madrid vince 3-1 a Kiev contro il Liverpool e conquista la terza Champions League di fila con Zidane in panchina. Cristiano Ronaldo fa poco o nulla per contribuire al successo dei Blancos: non importa perché nessuno lo ricorderà mai.

I primi minuti di gioco sono dominati dalla squadra di Klopp, che si affaccia più volte dalle parti di Navas (strepitoso su una conclusione ravvicinata di Alexander-Arnold), nonostante Ramos e Varane imbriglino bene Firmino, impedendo al brasiliano di esprimersi al meglio.

Al 25' l'episodio che decide l'incontro: Sergio Ramos butta a terra Salah e gli sloga la spalla, l'egiziano non riesce a proseguire ed esce per Lallana. Il LIverpool tiene un tempo, poi cede nel secondo grazie al portiere tedesco Karius: l'estremo difensore, nel tentativo di rinviare con le mani, lancia la sfera sul piede di Benzema, che sigla uno dei gol più belli della storia del Real Madrid.

Poco più tardi arriva il pareggio di Mané: punizione di Milner, torre di Lovren e il senegalese spunta dal nulla bruciando Navas. L'1-1 galvanizza i Reds, Zidane non ci sta: fuori Isco dentro Bale. E la sfida cambia. Ancora grazie a quel portento di Karius, che pretende il titolo di MVP della giornata (poi perso sul filo di lana nei confronti dell'avversario Bale): sulla rovesciata a caso di Bale, completamente scoordinato, Karius ha la grandissima idea di andare a parare con la fronte tuffandosi con le mani dietro alla schiena a 20 metri dalla linea di porta. 2-1. Non è finita. A venti minuti dalla fine Mané scheggia il palo alla destra di Navas. Il Liverpool ci crede. Anche Karius ci crede. Vuole entrare nella storia. Sa di essere il peggior giocatore della storia ad aver calcato il campo di una finale di Champions, ma come dimostrarlo, come?

L'episodio arriva nel finale: tiro innocuo e centrale di Bale da casa sua, Karius s'illumina e si fa piegare i guanti. 3-1. La scena meriterebbe una rincorsa fantozziana fino a Varsavia, ma restano ancora da giocare dieci umilianti minuti. Ci sarebbe gloria anche per CR7, tuttavia un tifoso dice basta e invade il campo impedendogli di allargare il divario. Anche l'arbitro dice basta.

Terza Champions al Madrid, terza Champions a Zidane, quarta per Ronaldo con il Real (quinta personale), che si avvia verso un altro, ennesimo, Pallone d'oro. Strameritato.

Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.