La Scozia ritorna ad affacciarsi sul palcoscenico del grande calcio

Gli scozzesi hanno eliminato la Serbia ai calci di rigore nell'ultimo turno degli spareggi di qualificazione ad Euro 2020

di Leandro Malatesta
Leandro Malatesta
(137 articoli pubblicati)
Scottish Football Fans Gather Ahead Of T

"We’ll be coming down the road.

When you hear the noise of the Tartan Army boys

We’ll be coming down the road"

Il riecheggiare di queste strofe della canzone "We'll be coming" (storico inno dei tifosi della nazionale scozzese - meglio noti come i Tartan Army) sembra così lontano rispetto ai tempi che stiamo vivendo. Tempi in cui per le necessità sanitarie note a tutti si è dovuto "sospendere" il tifo da stadio compresi i suoi colori e i suoi "rumori".

Quelle che però non sono state interrotte sono certamente le emozioni che il calcio sa trasmettere nonostante le "porte chiuse".

Con la vittoria ai calci di rigore allo stadio Marakana di Belgrado la nazionale di Scozia ha eliminato negli spareggi di qualificazione per il prossimo campionato europeo la nazionale serba padrone di casa.

I ragazzi allenati da Steve Clarke hanno compiuto un'autentica impresa anche nel non perdersi d'animo durante l'incontro visto che al vantaggio britannico di Christie ha risposto Jovic al novantesimo minuto scoccato. Gli scozzesi però non si sono scomposti e sono riusciti a rimanere dentro la partita con la concentrazione necessaria per poter giungere ai calci di rigore e vincere la partita grazia ai tiri dagli undici metri.

Con questo trionfo la Scozia si qualifica così ad una fase finale di un torneo per nazionali ben 22 anni dopo la partecipazione al Mondiale di Francia 1998

Europeo che si terrà la prossima estate e nel quale gli scozzesi sanno già di essere inseriti nel gruppo D con Inghilterra, Croazia e Repubblica Ceca.

Girone che invece fu composto da Brasile, Norvegia e Marocco quando la nazionale in blu si presentò alla rassegna mondiale transalpina del 1998. In quell'occasione arrivarono due sconfitte ed un pareggio contro la Norvegia che estromisero così gli scozzesi al primo turno della manifestazione e forse alcuni ricordano quella presenza più che per i risultati per il portiere James Leighton titolare a 40 anni e con il volto cosparso di crema solare come forse nemmeno un turista ai Caraibi oserebbe fare o per il sorriso spoglio di diversi denti causa dentiera assente perché non indossata durante le partite.

Primo turno che in realtà non è mai stato superato dai ragazzi supportati dalla Tartan Army in nessuna fase finale di un grande torneo che sia stato esso un Mondiale o un Europeo.

Va detto però come la selezione attuale sia una squadra da non sottovalutare con elementi giovani e interessanti, su tutti certamente spicca Andrew Robertson del Liverpool ma sono degni di menzione anche Scott McTominay del Manchester United, Ryan Jack dei Rangers, Lyndon Dykes del QPR e Ryan Christie del Celtic Glasgow.

Naturalmente è difficile prevedere quello che potrà accadere tra molti mesi ma è possibile che non sia solo folklore quello che i ragazzi di Clarke porteranno in giro in quest'europeo itinerante e chissà se potranno essere accompagnati dalla propria pacifica ma rumorosa e festante "armata" di sostenitori (cosa che ci auguriamo tutti che possa davvero avvenire) pronti a tifare senza se e senza ma i "discendenti" di William Wallace.

"Dicono che il genio consista in un'illuminata capacità di avere cura dei dettagli" così scriveva Arthur Conan Doyle "padre" di Sherlock Holmes e se questa intuizione può rivelarsi veritiera diviene pertanto "elementare" l'assioma che una squadra "ordinata" e attenta ai particolari come quella costruita da Steve Clarke possa davvero continuare a stupire tutti.

Scotland v Kazakhstan - UEFA Euro 2020 Q
Fonte: l'autore Leandro Malatesta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.