Nations League 2020: le delusioni

Le nazionali che hanno deluso di più in questa edizione della Nations League

di Angelo Losco
Angelo Losco
(1 articoli pubblicati)
Uefa Nations League

La seconda edizione della Nations League si è appena conclusa e la nuova competizione ha anche questa volta regalato grandi partite e belle sorprese. Tra di esse risulta esserci anche la nostra Nazionale, che grazie alla guida di Roberto Mancini ha saputo risollevarsi dopo l'incubo della mancata qualificazione al mondiale russo ed è riuscita ad approdare alle Semifinali del torneo insieme a Francia, Belgio e Spagna. Non sono però mancate anche le delusioni, e tra queste ci sono alcune squadre che hanno decisamente sorpreso in negativo.

Una delle più grandi delusioni della Lega A è l'Islanda. La squadra allenata dallo svedese Hamren ha infatti chiuso il proprio girone con 0 punti dopo aver perso tutte le partite contro Inghilterra, Belgio e Danimarca. Il girone non era sicuramente dei più semplici ma le prestazioni della compagine islandese hanno lasciato moltissimo a desiderare con appena 3 gol segnati e ben 17 subiti. Della squadra che aveva attirato le simpatie del mondo intero a Euro 2016 non è rimasta traccia.

In Lega B la Turchia non ha sicuramente reso come ci si aspettava. La squadra di Güneş, che veniva da una grande qualificazione agli europei, ha concluso il proprio girone all'ultimo posto alle spalle di Russia, Serbia e Ungheria, squadre alla pari se non leggermente inferiori a essa. L'unica vittoria ottenuta alla penultima giornata in casa contro la Russia non è bastata per rendere meno amaro il cammino dei Turchi che hanno incassato troppi  gol, a differenza di quanto accaduto nel girone di qualificazione agli Europei, dove erano riusciti a subire solamente 3 reti in ben 10 gare.

Anche la Slovacchia non ha disputato una Nations League indimenticabile. Anzi, la squadra di Skriniar ha concluso un girone orrendo classificandosi all'ultimo posto. In questo caso però avrebbe potuto influire decisamente il fatto che la squadra allenata da Tarkovic stesse battagliando anche per ottenere un pass per Euro 2021 (poi ottenuto contro l'Irlanda del Nord). I numeri però sono impietosi e i 4 punti agguantati in un girone a dir poco abbordabile (Repubblica Ceca, Israele e Scozia) non lasciano spazio agli alibi e all'immaginazione, la retrocessione in Lega C è giusta.

Fonte: l'autore Angelo Losco

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.