Milan fuori dall’Europa? Ecco il peccato originale

L'errore è stato solo uno, non chiedere il SA il 20 Luglio 2018 dopo la vittoria al TAS di Losanna

di Luca95 Meringolo
Luca95 Meringolo
(108 articoli pubblicati)
AC Milan v Real Betis - UEFA Europa Leag

Molti vedo che non stanno dicendo tutta la verità sul caso Milan: vedo alcuni che parlano di metà della verità, altri che parlano di ipotesi più o meno concrete, vedo tifosi rossoneri entusiasti di non giocare l'Europa League, altri cadere nello sgomento più forte come una macchia incancellabile a livello d'immagine. Ma ora basta, ho deciso di dire la mia dopo aver studiato attentamente tutto ma soprattutto cercherò di chiarire quei punti oscuri che nessuno ha mai voluto/potuto chiarire. Si deve partire dall'origine: 

Il fair play finanziario è un progetto introdotto dal comitato esecutivo UEFA nel settembre 2009 che mira a far estinguere i debiti contratti dalle società calcistiche e ad indurle ad un auto-sostentamento finanziario. Le società verranno controllate dalla UEFA a partire dal 2011 fino ad arrivare ad inizio stagione 2014, sulla base di tre punti fondamentali:
- nessuna presenza di debiti arretrati verso altre società, dipendenti e/o autorità
- fornitura di informazioni finanziarie che riguardano il futuro
- obbligo di pareggio di bilancio 

Le società che non avranno raggiunto gli obiettivi nel 2014 rischieranno di non poter più partecipare alle competizioni UEFA. Michel Platini e altri dirigenti UEFA si sono più volte soffermati sul punto 3, ritenendo fondamentale che le società non investano più di quanto non permettono gli introiti. In ogni caso la normativa lascia ancora un margine di tolleranza nella gestione di eventuali perdite di esercizio, consentendo perdite fino a 5 milioni di euro più altre deroghe speciali fino al 2018 per perdite da 45 a 30 milioni, se ripianate tempestivamente dagli azionisti di riferimento.

Il calcio Italiano ne risente e vede le cessioni soprattutto di Milan, Inter e Roma. Molti tifosi del diavolo si domandano perché tutto parte dal ritorno del Milan in El nel 2017 e non prima. Molto semplice: Il Milan chiuse i bilanci 2012  e 2013 rispettivamente a -7 e -16 milioni, quindi perfettamente in linea con le regole del FPF (ricordiamo tolleranza massimo di -30 milioni). Dal 2014 al 2017 si scala al successivo triennio e il "diavolo" torna in Europa dopo 3 anni...nel frattempo nell'estate del 2014 Roma e Inter firmano un SA, cioè un patteggiamento  con un piano di rientro finanziario di 5 anni (sta per concludersi)  perché le loro perdite sono superiori a quelle consentite. Addirittura l'Inter nel triennio 2011-2014 ha un triennio di perdite che ammontano a - 243 milioni di Euro. 

Il Milan prima chiede il VA, gli viene negato, poi chiede il SA come Inter e Roma e i rossoneri nel triennio 2014-2017 totalizzano perdite pari a -237 milioni (5 meno dell'Inter) ma gli viene negato perché l'UEFA non vede la continuità aziendale nella società di Li. Si passa alla Camera Giudicante che nel Giugno del 2018 esclude il Milan dalle Coppe, viene presentano il ricorso d'urgenza sotto la nuova proprietà di Elliot e i rossoneri il 20 Luglio del 2018 vengono riammessi all'Europa League. 

Da qui parte l'errore, la palla torna successivamente all'UEFA che stabilisce per quel triennio 12 milioni di multa, rosa limitata e rientro massimo nel 2021, pena l'esclusione dalle Coppe. Il Milan ritorna al Tas e nel 2019 viene anche segnalato l'anno 2018 chiuso a-126  milioni.

L'errore è proprio qui, dopo la sentenza del Tas il Milan non ha chiesto il SA all'UEFA, i rossoneri hanno vinto ma dovevano avere l'umiltà di dire all'UEFA che nonostante tutto volevano solo essere trattati come gli altri e probabilmente l'UEFA lo avrebbe anche concesso...alla fine siamo arrivati alla situazione attuale e da questo punto di vista per me l'errore è stato fatto da parte di Elliot sotto questo punto di vista: a scrivere non è nessun vedovo di Berlusconi (ha la colpa di aver venduto a chi non era affidale) o di Li (le colpe gravi sono le sue), ma Elliot sotto questo punto di vista ha sbagliato e non poco, in quel periodo neanche l'AD c'era...spero di aver chiarito con questo articolo tutte le perplessità di molti tifosi rossoneri stupiti.

Fonte: l'autore Luca95 Meringolo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.