Lo “Special One” apre la Premier 2018-2019 contro il Leicester City

Mourinho alza il sipario sul campionato inglese e inaugura la caccia ai cugini del City. Il Leicester proverà a fare lo sgambetto e fare punti a Old Trafford

di Antonio Salvati
Antonio Salvati
(78 articoli pubblicati)
Jose Mourinho

Ladies and gentlemen, let the Premier League '18-'19 begins. Che lo spettacolo abbia inizio, insomma.

Ebbene sì, finiti gli esperimenti estivi, adesso si fa sul serio. Si scende in campo per i tre punti e non per accontentare gli sponsor giocando inutili super tornei.  La Premier League inizia stasera la sua avventura, annata 2018-2019 e, con essa, la caccia al titolo, ora in mano al Manchester City di Guardiola, assoluto padrone dello scorso campionato, capace di vincere il titolo in tripla cifra, 100 punti esatti, un'esagerazione.

Si chiederà, pertanto, uno sforzo alle concorrenti al titolo per evitare che, anche quest'anno, la Premier finisca ancor prima di iniziare. Lo si chiede, ad esempio, allo "Special One", Josè Mourinho, che aprirà le danze, stasera, ad Old Trafford, contro il Leicester City. Un Mourinho, ultimamente abbastanza scuro in volto, dopo una campagna acquisti del suo Manchester United senza squilli di tromba. Sulla tabella "Acquisti" compaiono i soli nomi di Diogo Dalot e Fred. Nient'altro. 

Forse una campagna acquisti fin troppo austera, considerati gli standard della Premier League e, se comparata alle ultime sessioni di mercato dei "Red Devils" nelle quali si metteva mano al portafoglio con una certa facilità. Evidentemente, i quartieri alti reputano questa squadra già all'altezza per competere per il titolo; il Manchester United è comunque arrivato secondo, sebbene a 19 punti di distacco dal City e questo va tenuto comunque in debita considerazione. C'è però da dire che i cugini di Manchester sembrano davvero di un'altra dimensione, paragonati alla squadra di Mourinho, che fatica a trovare la quadra e a dare una precisa identità alla sua squadra.

E stasera c'è il Leicester, non un avversario semplice da affrontare. La squadra di Puel ha chiuso la scorsa stagione al nono posto, ma giocando un finale di stagione abbastanza deludente. E' una squadra, campione 2015-2016, a cui non si può certo chiedere di vincere il campionato o lottare per l'ingresso nelle coppe europee, ma sicuramente è una squadra "bipolare" da un punto di vista del rendimento, capace di perdere contro l'ultima in classifica e poi di battere la prima. Non un avversario "morbido" da affrontare all'esordio, quando le gambe non girano ancora al 100% e tanti giocatori risentono ancora delle scorie mondiali. 

Sarà sicuramente una partita combattuta, con lo United favorito dal pronostico, sia per una rosa ampiamente superiore sia per il fattore campo che, soprattutto nelle prime giornate, aiuta a sopperire a carenze atletiche. Il Leicester non resterà a guardare, anche se c'è da aspettarsi una partita attendista in attesa di colpire alla prima occasione propizia. Mancherà Mahrez, dopo cinque stagioni, passato proprio al Manchester City per circa 70 milioni di Euro e non sarà un'assenza da poco. L'algerino, insieme a Vardy (che partirà presumibilmente dalla panchina) è stato uno dei principali protagonisti del campionato-miracolo del 2016. Sostituirlo non sarà semplice e a Leicester lo sanno bene.

Ma bando alle chiacchiere: si scende in campo. Buona Premier a tutti, anzi, come direbbero da quelle parti, "Enjoy it"!

Fonte: l'autore Antonio Salvati

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.