La seconda settimana europea dei club italiani (parte 2)

Poker strabiliante in Champions League, giornata in chiaroscuro in Europa League

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(164 articoli pubblicati)
Olympique de Marseille v Club Atletico d

EUROPA LEAGUE

MILAN-OLYMPIAKOS: il buon momento di forma del Milan prosegue anche in coppa, nonostante qualche patema di troppo in questa vittoria in rimonta per 3-1 sui greci dell'Olympiakos. A San Siro, la squadra di Gattuso si ritrova sotto di un gol dopo 14 minuti a causa del colpo di testa di Guerrero, bravo ad anticipare Zapata e a battere Reina infilando la palla all'angolino sull'ottimo cross di Leonardo Koutris dalla sinistra. Nella ripresa, i rossoneri ribaltano la partita grazie all'ingresso in campo di Cutrone e Çalhanoglu: il primo apre e chiude le marcature sfruttando alla perfezione gli assist di Rodriguez e Suso; il secondo serve al rientrante Pipita Higuaín il pallone del sorpasso rossonero e colpisce anche un palo sul gong. Da segnalare anche un gol annullato nel primo tempo al Milan sullo 0-0 a Castillejo per fuorigioco, il quale aveva ribadito inutilmente in rete un colpo di testa di Bonaventura diretto in imparabilmente verso la porta. Grazie a quest'importantissima vittoria, i rossoneri continuano a rimanere in vetta alla classifica del girone a punteggio pieno con due punti di vantaggio sul Betis, loro prossimo avversario dopo la sosta e vittorioso per 3-0 nel match casalingo con il Dudelange.

EINTRACHT FRANCOFORTE-LAZIO: brutta sconfitta per i biancocelesti di Simone Inzaghi, travolti per 4-1 a Francoforte sul Meno dall'uragano Eintracht, il quale si ritrova primo in classifica a punteggio pieno. La Lazio ha pagato un eccessivo turnover contro un avversario molto ostico, una prestazione assolutamente incolore di un Milinkovic-Savic quest'anno fin troppo poco ispirato e le espulsioni di Basta e del Tucu Correa (quest'ultima eccessiva), tutti elementi che hanno indirizzato la gara in favore dei tedeschi. Nel primo tempo la Lazio aveva lottato ed era riuscita a pareggiare il momentaneo vantaggio di Danny Da Costa con il contropiede vincente di Parolo, ma il gol realizzato da Kostic sfruttando un orrore difensivo di Wallace e l'espulsione di Basta nel finale di tempo, hanno cambiato completamente la storia della partita. Nella ripresa, Jovic  segna il 3-1 con un delizioso pallonetto e Danny Da Costa, in pieno recupero, realizza la sua doppietta personale con la Lazio ormai in nove uomini. Nonostante la roboante sconfitta, la Lazio è ancora seconda nel suo girone con tre punti grazie allo stop in rimonta imposto dall'Apollon Limassol in casa per 2-2 ad un Olympique Marsiglia sempre più in crisi. Il doppio confronto con l'OM dopo la sosta sarà fondamentale per la Lazio in ottica qualificazione. Non saranno ammesse ulteriori distrazioni.  

Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.