Il resoconto della terza giornata di Coppa d’Asia (gruppi E-F)

Primato nel girone per Giappone e Qatar. Missione ripescaggio compiuta per l'Oman. Salutano Turkmenistan, Corea del Nord e Libano

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(164 articoli pubblicati)
Korea Republic v Australia - 2015 Asian

GRUPPO E

ARABIA SAUDITA-QATAR: Un match da primo posto del girone quello giocatosi ad Abu Dhabi tra l'Arabia Saudita e il Qatar, con le due squadre che alla vigilia si trovano in perfetta parità per quanto riguarda punti e differenza reti. La partita è cominciata nel segno dell'equilibrio, con gli Al Annabi che sfiorano per primi il vantaggio con la girata volante di Khoukhi respinta da Al Owais, e i Figli del Deserto che rispondono con il palo colpito da Al Muwallad. Per risolvere l'equilibrata contesa, c'è voluta la firma del capocannoniere indiscusso del torneo, il centravanti qatariota di origini sudanesi Almoez Ali Abdulla, autentico mattatore del confronto: prima si procura il rigore che Al Haydos si fa parare da Al Owais; poi sblocca la partita al 46' del primo tempo sfruttando una clamorosa incertezza difensiva dei sauditi sul filtrante di Hatem; nella ripresa si vede annullare un gol per una carica inesistente sul portiere avversario; infine, di testa su azione da corner, realizza il gol del definitivo 2-0 al 80' che consegna il primato del girone ai suoi, condannando i sauditi al confronto con la vincente del Gruppo F. Un esito tutt'altro che scontato, figlio del talento di un attaccante capace di segnare 6 gol in 3 partite e che potrebbe far parlare molto di sé durante questa competizione.

LIBANO-COREA DEL NORD: A Sharjah arriva l'ultima possibilità per il Libano per poter staccare il pass per gli ottavi attraverso il ripescaggio tra le migliori terze e l'avversario è la Corea del Nord, squadra già virtualmente eliminata in virtù di una differenza reti disastrosa maturata nelle prime due partite (0 gol fatti e 10 subiti). Il Libano non è messo molto meglio (0 gol fatti e 4 subiti), quindi per i mediorientali è necessaria una vittoria con almeno 4 gol di scarto per superare il Vietnam in graduatoria, visto che in caso di parità di gol fatti/subiti, entra in vigore il fair-play, dove i vietnamiti sono in vantaggio. Il match non parte bene per i libanesi, i quali vanno sotto al 9' con la punizione di Pak Kwang-ryong, dove il portiere libanese Khalil non è esente da colpe. I Cedri hanno il merito di reagire allo svantaggio trovando il pareggio prima dell'intervallo, al 27', con Felix Melki, bravo nello sfruttare l'assist al bacio del capitano Maatouk. Nella ripresa, il Libano trova altri tre gol: il primo lo realizza El Helwe al 55', che gira in rete al volo col mancino il suggerimento di Haidar dalla sinistra; il secondo lo mette a segno Maatouk su rigore al 80'; infine, il terzo arriva addirittura al 98' ed è ancora El Helwe a finire sul tabellino dei marcatori dopo aver risolto un'azione prolungata di calcio d'angolo. Il 4-1 finale non basta al Libano per guadagnarsi gli ottavi, beffato dal Vietnam tramite il conteggio dei cartellini.

GRUPPO F

OMAN-TURKMENISTAN: Giornata da ricordare quella vissuta ad Abu Dhabi dall'Oman: grazie ad un 3-1 maturato in extremis, gli Al Ahmar si guadagnano la qualificazione agli ottavi di finale e si vedono finalmente ripagata l'enorme mole di gioco creata nelle tre partite del girone. L'Oman passa in vantaggio al 20' grazie al perfetto calcio di punizione di Kano che non lascia scampo al portiere turkmeno, ma la reazione dei Verdi non si farà attendere e, al 41', trova il gol del pari con Annadurdyyev, ben imbeccato da Mingazov. Nella ripresa, l'Oman attacca a spron battuto e il Turkmenistan erige le barricate, ma gli sforzi degli omaniti vengono ripagati nei minuti finali: al 84', Al Ghasani ridà la speranza su invito di Kano; al 93', Al Musalami trova lo stacco vincente che vale la qualificazione.

GIAPPONE-UZBEKISTAN: Ad Al Ain, non riesce all'Uzbekistan l'impresa di vincere il girone contro un Giappone rimaneggiato. I Samurai Blu si aggiudicano la contesa per 2-1, rimontando il vantaggio iniziale uzbeko firmato dal solito Shomurodov al 40' prima pareggiando al 43' con il colpo di testa di Muto; e poi trovando vantaggio al 58' con l'eurogol di Shiotani che vale il primato nel girone.

Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. BadReligion90 - 2 anni

    N.d.A correzione:… Capace di segnare 7 gol in 3 partite…

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.