Il derby di Glasgow premia i Rangers di Gerrard: 2-1 e Celtic Ko

Dopo 10 anni i Blues tornano a battere i cugini biancoverdi in un Old Firm d'altri tempi

di Luca Sala
Luca Sala
(184 articoli pubblicati)
btrGERS FOREVER

Fantastico match e Premiership scozzese riaperta a favore dei rampanti Gers, epico diminutivo  con cui i fan protestanti chiamano da sempre gli amati Glasgow Rangers.

Il Celtic nulla può contro l'ottima formazione allestita da Steven Gerrard nella fiammante veste di allenatore in linea con il glorioso passato da capitano al Liverpool, uno dei migliori della storia dei Reds senza  alcun dubbio.

Dopo la buona stagione d'esordio da mister , quest'anno la sua squadra fa maledettamente sul serio espugnando lo stadio degli acerrimi rivali cattolici  confermandosi la più accreditata candidata al titolo .

Peraltro non ci sarebbe nulla di strano visto che i Rangers doppiano  la Juventus quanto a  scudetti vinti, ma la storia degli ultimi anni ha presentato loro un conto davvero salato che li ha visti addirittura fallire dopo la bancarotta dell'ex re dell'acciaio che ne era il presidente.

Dopo la discesa all'inferno hanno toccato il fondo trovando il rimbalzo giusto  verso il paradiso solo con le  ultime due stagioni sotto la guida della leggendaria bandiera del Liverpool che a fine gara appariva il più felice ed orgoglioso di tutti, esultando più di quando vinse la rocambolesca Champions League ai rigori col Milan.

Ho sempre amato i Rangers seguendoli dagli anni ottanta con vera passione quando ancora non potevano farne parte atleti cattolici, ricordo i  loro giocatori scozzesi  cuor di leone  come Mc Leish, il bomber Ally MCoist  poi i campioni piu celebri vestiti di  "Royal Blue " Graeme Souness,  Paul Gazza Gascoigne , Marc Hateley fino ai nostri giorni con il re del gol  colombiano Alfredo Morelos , il nord irlandese Ryan Kent, il portiere  volante McGregor e il  capitano "Braveheart "Tavernier su tutti.

Ottimo il loro cammino anche in Europa League dove ai  sedicesimi affronteranno lo Sporting Braga per cercare di bissare l'unico trofeo internazionale vinto con  la Coppa delle Coppe 1972. Del resto con il pubblico di fedelissimi scatenati che si ritrovano ad Ibrox Park ,la loro tana leggendaria ,così come su ogni  prato dove giochino ,i Rangers non cammineranno mai da soli!

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.