Il calcio in URSS: la Torpedo Mosca (IX)

Le origini del calcio sovietico: la Torpedo Mosca. Le ultime affermazioni e il lento declino.

di Davide Manca
Davide Manca
(396 articoli pubblicati)
FC Torpedo Moscow v FC Zenit St Petersburg - Russian Premier League

Ivanov è saldo in panchina, ma la Torpedo non vincerà nulla per molto tempo. Il club segna poche reti e ne prende ancora meno, finisce il campionato 1977 al terzo posto. In Coppa stoppa lo Spartak sullo 0-0 e per una volta ha la meglio ai rigori, passa di misura su compagini materasso come la squadra dell'esercito di Kiev e lo Zorya Lugansk dal quale tra qualche anno uscirà Zavarov. E' l'ennesima finale tra squadre di Mosca, Dinamo-Torpedo, vince la squadra del KGB di misura per 1-0. In Coppa Campioni, il club ferma due volte il Benfica a reti bianche, i lusitani superano il turno ai rigori.

Segue una serie di annate anonime. I grigi non vedono altri fuoriclasse e non ne passeranno in futuro. In questo periodo, il calcio ucraino ha iniziato a farsi sempre più spazio e la Torpedo l'ha notato a proprie spese, iniziando a essere superata in campionato e a uscire dalle coppe per mano di Dinamo Kiev, Shakhtyor Donetsk e Dnepr. Torna a farsi viva nel 1982, è tornato Ivanov in panchina dopo una breve pausa, la Coppa dell'URSS ha cambiato formula, adesso per arrivare alle fasi finali devi sconfiggere mezza Unione Sovietica: nella fase a gironi parte male perdendo il primo match, ma riesce a vincere le partite restanti contro ucraini e georgiani andando all'ultimo scontro del gruppo: nella storia della Torpedo c'è sempre stata, è inevitabile.  La Dinamo Mosca, prima, imbattuta, ha vinto sempre per 1-0. Serve una vittoria per scavalcarla e passare il girone, il successo arriva, 2-0. Resta l'altra metà del Paese da escludere dal torneo: lettoni, ai supplementari, uzbeki, ai rigori e il Dnepr del coach Emets che sta per scrivere la storia del calcio sovietico, altro 2-0 in trasferta. In finale c'è un'altra ucraina - ne erano arrivate tre ai quarti - la Dinamo Kiev, Lobanovski chiede e ottiene vendetta, 1-0.

Quattro anni più tardi e a dieci anni dall'ultima volta, la ZIL vede la propria squadra tornare ad alzare un trofeo: Ivanov vince la Coppa dell'URSS di misura contro lo Shakhtyor, partecipa senza successo all'impopolare Coppa delle Federazioni e perde la Supercoppa dell'URSS, nuovamente con Lobanovski. L'ex attaccante trascina i suoi in finale di Coppa dell'URSS per tre anni di fila tra il 1988 e il 1991, perdendo sempre all'ultimo atto contro Metalist, Dnepr e CSKA Mosca.

Da metà anni novanta inizia il declino della Torpedo storica: la ZIL interrompe i finanziamenti, il club inizia a navigare nelle acque basse della graduatoria e a collezionare figuracce nelle competizioni europee. Il 2006 colpisce due storiche squadre moscovite: la Dinamo Mosca giunge 14° e sfiora la retrocessione precedendo la Torpedo, che è costretta a giocare in seconda serie l'anno dopo. Nel 2009 la Torpedo fallisce e molti anni dopo la ZIL torna a mettere soldi nella società: i grigi rivedono la prima divisione nel 2014, ma è solo una comparsata prima di tornare direttamente in terza divisione.

L'ultima stagione della «gloriosa» Torpedo Mosca è datata 1992-1993: sotto la guida di Mironov arriva l'ultimo trofeo, la prima edizione della Coppa di Russia vinta ai rigori contro il CSKA. Nella stessa stagione, la Torpedo sfiora la qualificazione alle coppe europee e gioca la Coppa UEFA: elimina il Manchester United ai rigori (doppio 0-0) e, dopo aver perso l'andata 5-2, grazie a tre colpi di testa batte il Real Madrid 3-2 in casa, in rimonta.

Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.