Herrera spacca il campionato, 0-1 al 90’. Benfica ko, Porto a +2

Gara contratta al da Luz. Il capitano dei dragões trova l’incrocio dai 25 metri allo scadere. Benfica scavalcato a 4 gare dalla fine.

di Mario Maronati
Mario Maronati
(7 articoli pubblicati)
Hector Herrera

Un lampo targato Hector Herrera si abbatte sul da Luz al 90' e mette a serio rischio l’inappuntabile marcia del Benfica che raccoglieva punti da 23 gare consecutive. Il Porto vince una gara contratta e per lunghe fasi noiosa con un colpo di coda del suo capitano al termine di un’azione confusa al limite dell’area. 

Rientra Marega

Notizie confortanti per Conceiçao che recupera in extremis Marega (19 gol stagionali), assente da inizio marzo, e lo affianca a Tiquinho nel tandem offensivo imbeccato da Brahimi. Il Benfica si ritrova di nuovo a dover fare a meno del capocannoniere del torneo Jonas (33 reti in 28 gare) alle prese con dolori alla schiena. Il peso offensivo ricade pertanto su Raul Jimenez, affiancato dai vivaci Pizzi e Cervi. 

La gara vive di molte interruzioni con il Benfica che pare controllare agevolmente l’incontro senza che grandi minacce si palesino dalle parti di Varela. Il Porto pare difettare di spessore in fase di costruzione e limita le sue sortite offensive alle scorribande di Brahimi, ricercato con isolamenti in 1 vs 1 sugli esterni oppure in campo aperto per sfruttarne il cambio di passo.

Le remote occasioni da rete della prima frazione si condensano in un doppio botta e risposta. Al 22’ Grimaldo s’incunea in area dopo un rimpallo e scalda le mani a un pronto Casillas, mente tre minuti più tardi è il Porto a bussare al termine di un’azione di contropiede dove Marega serve Tiquinho che calcia in modo sbilenco da pochi passi. 

Sul finire di tempo c’è spazio per un altro grande intervento di Casillas sul controbalzo schiacciato di Pizzi da centro area cui replica nel recupero una fiammata di Marega che lambisce il palo.

Ride Herrera

L’inizio ripresa conferma la povertà di emozioni della prima metà di gara e si segnala soltanto per un destro a giro di Brahimi che termina a lato. La girandola di cambi conferma gli equilibri di una gara che non decolla e pare consegnare al campionato un pareggio interlocutorio che accontenterebbe maggiormente il Benfica. 

Il Porto tenta di affacciarsi con maggior convinzione all’area dei padroni di casa durante l’ultimo quarto d’ora, ma pare accusare la stanchezza emotiva derivante dallo scontro. I dragões conquistano angoli e calci piazzati a ripetizione affidati all’ex Inter Telles senza che ne derivi alcuna conseguenza effettiva. La rassicurante sagoma del novantesimo si fa sempre più prossima per il Benfica che assapora un pareggio di inestimabile valore nell’economia della stagione. Lo spartito viene però frantumato da Herrera proprio al novantesimo. Brahimi s’incunea nella trequarti del Benfica e prova a duettare con Aboubakar senza successo. La ribattuta termina sui piedi del capitano biancoblu che guarda la porta e sentenzia il da Luz con un collo esterno destro che muore all’incrocio alla sinistra di Varela.

Il tramonto di Lisbona si trasforma in una  notte tetra per la squadra di Rui Vitória che perde il primato nel momento più delicato della stagione e si ritrova costretta a dipendere dagli avversari. Il calendario sorride a Conçeicao che da qui al termine affronterà quattro gare ampiamente alla portata dei suoi ragazzi che potrebbero allungare qualora il Benfica non facesse risultato pieno tra tre settimane nel derby con lo Sporting. La vittoria odierna, se non decisiva, assume le fattezze di un orientamento ben marcato. Difficile immaginare improvvisi cali da parte di due squadre che viaggiano con una media di 2.5 punti a partita. Con il risultato di oggi il Porto si è garantito il vantaggio negli scontri diretti che gli consente di pareggiare una gara da qui al termine senza pagarne dazio.

Finale di stagione a dir poco incandescente per un campionato ancora privo di un padrone ben delineato, ma che potrebbe essersi espresso con il drammatico gioiello di Hector Herrera.

Fonte: l'autore Mario Maronati

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.