Con Vichai Srivaddhanaprabha si chiude una storia di sogni tenaci

La morte del presidente del Leicester apre un vuoto nell'intero universo del calcio

di Leandro Malatesta
Leandro Malatesta
(128 articoli pubblicati)
Leicester City v West Ham United - Premi

Nel mondo anglosassone quanto ci sente molto tristi e giù di corda si usa dire "I'm feeling blue", e in questi giorni credo siano molti gli appassionati di calcio (e non solo) che possano mutuare tale espressione. 

Da quando sabato 27 ottobre si è verificato il drammatico incidente aereo che ha causato la morte del presidente del Leicester Vichai Srivaddhanaprabha e di altre quattro persone lo stato d'animo ricorrente per tanti non può non essere un misto di tristezza aggiunta al disincanto della fine di qualcosa di molto poetico e concreto allo stesso tempo.

Come accade quando bruscamente termina l'età dell'innocenza molti tifosi (specialmente i più giovani) e ammiratori calcistici hanno sentito venir meno la forza di un sogno tenace: perché quella del Leicester campione d'Inghilterra nel 2016 è molto di più che una favola. Fu l'apoteosi di chi ha sempre creduto che non tutto sia già scritto e che i più forti debbano sempre avere la meglio sui più deboli. Quel trionfo incise nella pietra la capacità di riscatto avvenuta attraverso la perseveranza e il duro impegno quotidiano. 

E' superfluo ricordare l'impresa titanica di un club capace di mettersi alle spalle in classifica superpotenze economiche quali i due Manchester, Liverpool, Arsenal e Chelsea. 

In fin dei conti la traiettoria del Leicester segue la stessa parabola di quello che fino all'altro, triste, giorno ne fu il presidente. 

Vichai Srivaddhanaprabha nato nel 1958 a Bangkok da una famiglia di origini cinesi (il cognome della famiglia era Raksriaksorn) ottenne dal Re di Thailandia l'onore e la possibilità di avere un nuovo cognome thailandese. 

Il significato di Srivaddhanaprabha è "luce di gloria progressiva" ed è proprio una luce lenta ma inesorabile quella che Vichai seppe accendere con le proprie azioni.

Vichai Srivaddhanaprabha intravide la proverbiale "luce attraverso la finestra chiusa" quando nel 1989 decise di aprire il primo negozio duty free di sua proprietà; nel corso del tempo da quel piccolo negozietto egli riuscì ad aprirne altri fino a creare la propria catena commerciale (King Power) dagli introiti milionari.

Appassionato di cricket decise però di impegnarsi (finanziariamente) nel mondo del calcio nel 2010 proprio con l'acquisto del club inglese.

Nel 2014 le Foxes ritornarono in Premier League e la vinsero (come noto) due anni dopo. Ma il magnate thailandese per la città delle Midlands ha rappresentato non solo l'aspetto sportivo perché da vero filantropo i suoi investimenti e le sue elargizioni di denaro hanno riguardato donazioni agli ospedali della città ed alle persone più bisognose.

Il numero 1 del Leicester era forse rimasto dopo soli due anni uno dei pochi riferimenti del trionfo, in una evoluzione prosaica di quel successo dai risvolti poetici. Terminato il percorso di Claudio Ranieri in panchina e ceduti molti dei protagonisti del campo quella squadra viveva oggi di una luce fin troppo sbiadita per essere trascorso in fin dei conti così poco tempo. Ma si sa il mondo in cui viviamo è avvolto da una frenesia perenne che tutto cancella a velocità sempre più estrema.

Ed è proprio per fare da contraltare alla puerilità delle emozioni contemporanee che la favola di quei ragazzi di blu vestiti era diventata in fretta l'epopea di moderni cavalieri alla corte di re Artù.

Se mai un giorno ci troveremo a raccontare ai nostri nipoti quella fiaba a metà strada tra la realtà ed il mito non potremmo evitare di avvertire per un istante quella sensazione di "feeling blue".

Mourners Pay Tribute After Leicester Cit
Fonte: l'autore Leandro Malatesta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.