C’era una volta il Real Madrid con sangue olandese

In occasione della sfida contro i lancieri dell'Ajax torniamo indietro di 10 stagioni ricordando l'ultimo Real Madrid prima del ritorno di Perez come presidente

di Luca95 Meringolo
Luca95 Meringolo
(102 articoli pubblicati)
Real Madrid v Real Zaragoza - La Liga

Ajax-Real Madrid, una sfida tra due delle squadre che hanno scritto la storia del calcio e hanno reso epica questa competizione. Da una parte abbiamo la freschezza dei giovani talenti dell'Ajax, dall'altra i campioni affermati anche in cerca di riscatto dopo gli adii di Zidane e Cristiano Ronaldo.  In campo ci saranno 18 Coppe dei Campioni/Champions League ma a rendere particolare questa sfida è il fatto che circa 10 stagioni fa il Real Madrid aveva l'impronta olandese. 

Era la stagione 2008/09, l'ultima di Calderon prima del ritorno di Florentino Perez alla guida del club, in quella rosa allenata da Schuster  poi sostituito da Juande Ramos nella rosa c'erano 6 calciatori olandesi che andiamo a ricordare: Sneijder, Robben, Drenthe, Van Nistelrooy, Huntelaar e Van der Vaart, ognuno con destini diversi indossando la maglia del Real Madrid. 

Il primo ad arrivare fu Van Nistelrooy che divenne grande protagonista del Real Madrid vincendo due volte la Liga e segnando 67 gol in 101 partite. Nell'estate del 2007 arrivarono Sneijder e Robben i quali vinsero subito il campionato ma vennero ceduti nell'estate del 2009, complice l'arrivo di giocatori del calibro di Kakà e Cristiano Ronaldo, curiosità, i due si incontrarono nella finale di Champions del 2010 tra Inter e Bayern Monaco. Nell'estate del 2007 arrivò anche Drenthe che venne considerato insieme a Marcelo l'erede della fascia sinistra lasciata da Roberto Carlos, i due però come sappiamo ebbero destini molto diversi con la maglia del Real Madrid. 

Nell'estate del 2008 approdò al Bernabeu Van der Vaart il quale offrì buone prestazioni, ma sfortunatamente non riuscì a vincere nulla, fece intravedere qualcosa con la casacca del Real Madrid anche Huntelaar acquistato dall'Ajax nel gennaio del 2009, segnò 8 reti in 20 partite ma i gol non bastarono per la conferma e venne ceduto al Milan dove come al Real Madrid non riuscì ad affermarsi come titolare, trovò successivamente nello Schalke 04 la squadra in cui poter esprimere tutte le sue capacità. 

Questo Real poi sarebbe stato quasi completamente rivoluzionato da Perez, complice anche in quella stagione i tre titoli vinti dal Barcellona di Pep Guardiola, ma è stata comunque una squadra che ha fatto avvicinare molti tifosi olandesi  al Real Madrid, che chissà domani sera avranno il cuore diviso a metà. 

Fonte: l'autore Luca95 Meringolo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.