CAF Champions League: facile l’Al Ahly, Mazembe e WAC eliminati

Nel ritorno dei quarti di finale, il Mazembe spreca troppo e viene eliminato insieme al WAC Casablanca, che abdica dal trono d'Africa

di Antonio Salvati
Antonio Salvati
(78 articoli pubblicati)
Il trofeo destinato al vincitore

La CAF elegge finalmente le fantastiche quattro che si disputeranno il titolo di miglior club d'Africa, per la stagione 2018. In Champions League si sono disputate le partite del ritorno dei quarti di finale. Vediamo come è andata:

Interessantissimo, il derby di Tunisia, che vedeva contrapposte Esperance Tunisi ed Etoile du Sahel. All'andata fini 2:1 per i capitolini, lasciando qualche speranza di qualificazione alle stelle di Sousse. Speranze rese vane allo Stadio Olimpico, allorquando l'Esperance si impone per 1:0, grazie alla marcatura, nel finale, di Coulibaly (87'), bravo ad incunearsi nella difesa del Sahel e trafiggere Krir con un destro sul primo palo. Esperance, dunque, in semifinale.

A tenere compagnia i tunisini, ci sono i "vicini di casa" algerini del Setif, ai quali è bastato un pareggio 0:0 a Casablanca, contro il WAC, per portare a casa la qualificazione; all'andata, infatti, finì con l'1:0 per il Setif. Clamorosa ed inaspettata eliminazione, dunque, dei campioni in carica.

Altra sorpresa della giornata è l'eliminazione del Mazembe, appannaggio del Primeiro de Agosto. A Lubumbashi finisce 1:1 , pareggio che premia la squadra di Angola in virtù delle reti in trasferta, dopo lo 0:0 ottenuto in casa. Il Mazembe era riuscito, comunque, a passare in vantaggio con Muleka (12'), che nel cuore dell'area scarica un destro in diagonale, imparabile per Toni. Il pareggio degli ospiti è ad opera di Bokamba (34'), autore di una pregevole esecuzione da calcio di punizione. Poi, il Mazembe riesce a sprecare ben due calci di rigore. Il primo con Malango (45'), il secondo con Mputu (48'). Mazembe sprecone e giustamente eliminato.

L'ultima squadra a staccare il biglietto per le semifinali è l'Al Ahly, che non ha troppe difficoltà a regolare l'Horoya con un pokeristico 4:0. Egiziani in vantaggio con Soliman (32'), bravo a finalizzare un assist di Hamoudi. Lo stesso Soliman, nella ripresa, si trasforma in uomo-assist, offrendo prima a Mohareb (53'), poi a Mohsen (69') opportunità di segnare che questi ultimi non si lasciano sfuggire. A chiudere il poker ed una partita già ampiamente chiusa, ci pensa Fathy (90') dopo un buon uno-due con Azarou.

Fonte: l'autore Antonio Salvati

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.