Buffon sbarca a Parigi: la nuova vita di Monsieur Gigi

Ieri Buffon ha firmato il contratto che lo legherà al Psg per una stagione, con opzione per il secondo anno.

di Jacopo Sansuini
Jacopo Sansuini
(17 articoli pubblicati)
Nasser Al Khelaifi e Gianluigi Buffon al

Gianluigi Buffon a Parigi non è più solo fantasia, da ieri è realtà. L'ormai ex numero uno della nazionale e della Juventus, ha firmato un contratto di un anno con opzione per il secondo con il Paris Saint Germain dello sceicco Al-Khelaifi. Quattro milioni netti lo stipendio che percepirà nella capitale parigina, dove tra l'altro ritrova in rosa il compagno di nazionale Verratti. 

Per la presentazione la proprietà del Psg ha voluto strafare ed accogliere il nuovo numero uno come una vera e propria leggenda del calcio. D'altro canto, come dargli torto. Già perché per  Buffon parla dapprima la sua immensa carriera, ma anche il recentissimo passato. Anche nella scorsa stagione infatti, quando ancora difendeva i pali juventini, è stato molte volte decisivo, con prestazioni di livello assoluto. Giusto per citarne una e la più recente, la finale della Coppa Italia.

A Parigi lo sanno di aver fatto un "colpaccio di mercato", lo sanno i dirigenti e lo sanno i tifosi. Gli stessi tifosi che prima della presentazione ufficiale del loro nuovo numero uno, lo hanno praticamente scortato nel tragitto sino al Parco dei Principi con motorini, cori, sciarpe e fumogeni. 

Arrivati nella nuova sua nuova casa calcistica, Buffon ha spiegato le ragioni del suo si al progetto Psg. " E' con grande felicità che mi unisco a questa squadra. Per la prima volta nella mia carriera lascio il mio paese e lo faccio per un progetto ambizioso, solo il Psg poteva convincermi. Ringrazio la società ed il presidente per la fiducia. Conosco i sogni che questa città ha- prosegue Buffon- porterò qui tutta la mia energia, esperienza e sete di successo per aiutare la mia nuova squadra e far vivere emozioni grandi ai nostri sostenitori."

Naturalmente soddisfatto e raggiante anche il proprietario del club parigino Al-Khelaifi. "Siamo tutti orgogliosi di accogliere Buffon qui al Psg. L'immensità della sua carriera, così come la sua personalità ambiziosa, unificante ed elegante, lo rendono uno dei giocatori più ammirati e stimati del calcio mondiale. All'età di 40 anni -dice ancora Al Khelaifi - la sua passione per il calcio è ancora intatta, ed ha trovato nel nostro progetto la scenografia ideale per fissare obiettivi personali estremamente alti. I nostri sostenitori daranno il benvenuto a Buffon con tutto il fervore e l'amore che merita." 

Parole al miele quindi da tutto l'ambiente per il loro nuovo numero uno, sbarcato a Parigi con una grande ossessione... la Ligue 1, non proprio. Ma quella Champions mai alzata al cielo, né da "Monsieur Gigi", né dal Paris Saint Germain. Quel che è certo è che per il calcio italiano la partenza di Buffon è una grossa perdita , sia dal punto di vista puramente tecnico e qualitativo, che dal punto di vista del carisma e della personalità.  Au revoir Gigi... merci.

Buffon scortato dai suoi nuovi tifosi
Fonte: l'autore Jacopo Sansuini

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.