Anche il calcio ha il suo lato oscuro

Le rivelazioni su Manchester City, PSG e sul progetto SuperLega ci hanno rivelato come anche il calcio sia capace di non operare alla luce del sole

di Marco Ghilotti
Marco Ghilotti
(99 articoli pubblicati)
FC Barcelona v FC Internazionale - UEFA

Nel calcio, il denaro è spesso potere. I soldi ti servono per costruire stadi, aprire cicli vincenti e comprare giocatori di livello mondiale. Ma cosa succede quando tutta questa carta alimenta il lato oscuro del calcio, da un lato favorendo certe squadre e dall'altro tramando per nuove competizioni? Questi progetti sono stati rivelati nell'ultima indagine di Football Leaks, che ci ha mostrato come anche uno sport così democratico e popolare possa essere capace di non operare sempre alla luce del sole.

City, PSG e Fair Play Finanziario

L'FPF ha l'obiettivo di promuovere un calcio più sostenibile e la sua introduzione mirava ad obbligare le società a raggiungere un pareggio di bilancio ogni stagione, e in caso contrario questa violazione delle regole avrebbe portato ad una multa, ad una riduzione della rosa o addirittura all'esclusione dalle coppe. Nel corso di questi cinque anni vari sono stati i casi di squadre punite: City e PSG hanno preso multe da 20 milioni, Roma e Inter hanno dovuto affrontare una serie di restrizioni, mentre il Milan ha rischiato l'esclusione e ora si trova a dover patteggiare con la UEFA. L'aspetto più preoccupante è che però quelle ammende pagate dai due club dovevano in realtà essere di 60 milioni, e che quei 40 milioni erano uno sconto. I parigini hanno bypassato completamente i controlli, gonfiando enormemente le loro partnership. Tra le tanti spunta quella con il QTA, il Qatar Tourism Authority, che garantiva al PSG 200 milioni l'anno. Il fatto sconcertante è che non solo questi soldi venivano dalla famiglia reale, di cui non a caso fa parte il presidente del club transalpino, ma che in realtà il valore dell'accordo era di tre milioni. Nonostante ciò la UEFA ha raggiunto un accordo con gli emiri, costringendoli ad abbassare il valore della partnership di "soli" 100 milioni, una cifra comunque assurda se si pensa che club come il Bayern prendono massimo 30 milioni dagli sponsor. 

Squadra diversa, stessa storia. Anche il City è coinvolto in partnership eccessivamente gonfiate, che stavolta fanno capo al fondo sovrano di Abu Dhabi, una dal valore effettivo di 4 milioni, l'altra di cinque. Il problema è che nella voce "entrate" Mansour ha registrato da un lato 17 milioni di sponsor, e dall'altro 18.5. Se i Citizens avessero dichiarato il reale valore di quei ricavi, il club sarebbe stato in rosso di 233 milioni. Il significato di tutto ciò? Addio Champions, ma visto che ti chiami PSG o City allora non solo ti facciamo lo sconto, ma ti facciamo pure cadere le accuse. 

File Top Secret: Progetto Superlega

L'altro grande progetto rivelato è quello della SuperLega, una nuova competizione per i club d'élite che avrebbe dovuto rimpiazzare la Champions. Dai documenti si evince che già a marzo 2016 i dirigenti di Real, Bayern, United, Juve e Milan tra le altre si erano incontrati a Zurigo per mettere in pratica un progetto che ad ora è ancora in fase di sviluppo. 16 squadre con a capo i Blancos, incaricati di gestire la calendarizzazione degli eventi e la distribuzione dei diritti tv. Un progetto ambizioso, talmente superbo da convincere e poi costringere la UEFA ad alzare bandiera bianca e ad aumentare i posti disponibili alle big del calcio europeo, tra cui l'Italia. A questo si è aggiunto anche un ulteriore aumento delle entrate di questi club, che fino al 2021 guadagneranno 150 milioni in più a stagione, mentre le squadre "relegate" in Europa League verranno penalizzate con 60 milioni in meno. 

Per concludere possiamo affermare di aver capito come anche il mondo del calcio sia alimentato dal denaro e dal potere. Più uno è grande, più uno è ricco, più gli viene semplice esercitare la sua influenza per costringere i capi a fare ciò che lui vuole. Non lamentiamoci poi quando avremo disparità economiche incolmabili. Prendersela allora significherà solo aver sprecato del fiato inutilmente.

Fonte: l'autore Marco Ghilotti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.