Bonucci chi? Ecco Howedes, un altro Campione del Mondo

Esordio per il centrale voluto fortemente da Massimiliano Allegri durante la scorsa sessione di mercato.

di giuliano_ fVeddo
giuliano_ fVeddo
(7 articoli pubblicati)
Juventus v FC Crotone - Serie A

Ci sono voluti quasi tre mesi e ben 14 turni di campionato per vederlo in campo, ma alla fine potremmo quasi dire che ne è valsa la pena. Contro il Crotone, nel successo per 3-0 ottenuto dalla Juventus, ha fatto il suo esordio in Serie A Benedikt Howedes, difensore 29enne della Juventus e della nazionale tedesca campione del mondo in carica.

Fisico statuario e senso della posizione, sin dalle prime movenze è parso di vedere in campo un giocatore che da del "tu" a quel ruolo tanto delicato nei meccanismi bianconeri qual è quello del difensore centrale con compiti d'impostazione, lasciato scoperto dalla partenza di Leonardo Bonucci. L'esperienza non manca, forte delle 39 presenze in Champions League (con 27 gettoni ottenuti in Europa League), 44 presenze in Nazionale e, appunto come detto, un mondiale vinto.

Howedes non disdegna neppure la fase offensiva, tanto da mettere insieme 23 reti con la sua precedente squadra di club, lo Shalke 04.

Una prestazione nettamente al di sopra della media, sebbene limitata ad una prima apparizione parziale (è stato sostituito a metà del secondo tempo), dove ha saputo evidenziare senso della posizione, voglia di costruire in fase di ripartenza e anche un certo spirito offensivo, necessario per poter supportare l'attacco bianconero sulle palle inattive a favore in area avversaria.

E' persino riuscito nell'impresa di emulare il compagno Giorgio Chiellini quando ha subito una gomitata da un'avversario, tuttavia ha saputo rialzarsi e, con tanto di cerotto, proseguire in una prestazione decisamente convincente. Lo stesso calciatore nel dopo partita ha dichiarato "Il naso non è rotto: appena è successo, sembrava qualcosa di piu ma si tratta solo di un piccolo taglio". Dunque Howedes risulterà con ogni probabilità abile ed arruolabile per il delicato impegno di venerdi prossimo, al San Paolo contro il Napoli capolista.

La Juventus ha dunque avuto la certezza che attendeva, riconoscendo in Howedes un centrale di sicura affidabilità: tecnica, tattica e personalità, confermata dalla scelta del numero di maglia, quel 21 già sulle spalle di Dybala, ma anche e soprattutto di Andrea Pirlo e Zinedine Zidane alla Juventus.

Ad maiora, Benedikt!

Fonte: l'autore giuliano_ fVeddo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.