Bilancio e analisi della Nations League

La prima edizione del torneo voluto da Ceferin è riuscito nel suo obiettivo: divertire e intrattenere con match di cartello

di Francesco Citro
Francesco Citro
(8 articoli pubblicati)

Inizialmente la Nations League, nata da un progetto del presidente UEFA Ceferin aveva creato non poche perplessità  circa la necessità di una nuova competizione continentale per nazionali, e anche il sistema di promozioni e retrocessioni rispondeva ben poco allo spirito delle manifestazioni principali come Europeo e Mondiale. Eppure, lungi da me paragonare tali tornei molto differenti per storia e caratteristiche, il feedback di supporto è stato superiore alle attese. 

Quattro divisioni, le migliori 12 sono suddivise in 4 gironcini da tre della Divisione A. Le ultime dei gironi retrocedono, le prime accedono alla Final Four del giugno 2019 in Portogallo. Se lo spirito era diminuire le noiose amichevoli e far scontrare squadre simili per forza e spessore, hanno centrato il traguardo al primo colpo: un triangolare composto dalla Francia, dalla Germania e dall'Olanda non poteva che dare forti emozioni, ma anche quello composto da Inghilterra, Spagna e Croazia, vinto dai britannici in rimonta non era da meno.

Era importante vedere anche come avrebbero reagito le squadre dopo il Mondiale e tra sorprese (Olanda in prima fila), conferme (Inghilterra quarta in Russia) e delusioni (la Croazia), è doveroso sottolineare il drastico crollo dei teutonici, che dopo la prematura eliminazione mondiale retrocedono in Divisione B.  L'Italia di Mancini ha evitato tale disgrazia giungendo seconda nel girone vinto dal Portogallo, poi vincitore del torneo. Insomma la Nations League ha fatto sicuramente appassionare e divertire i tifosi quindi si è rivelato un esperimento vincente.

Fonte: l'autore Francesco Citro

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.