Bentornata Serie A: quanto ci sei mancata in queste due settimane?

Nel prossimo weekend andrà in scena la 13esima giornata, che si concluderà con il posticipo del lunedì sera

di Dario D'antoni
Dario D'antoni
(35 articoli pubblicati)
derby di genova

Iniziare un articolo con un interrogativo solitamente non è una buona usanza, ma per questa volta uno strappo alla regola si può accettare: da qui alla fine dell'anno, quali saranno i due elementi che ci ritroveremo presenti con costanza?

Uno sicuramente farà piacere a pochi, ovvero le condizioni metereologiche: in questi giorni l'Italia è pervasa da temperature gelide (è già comparsa la neve in alcune località), e il paese si sta preparando all'arrivo ormai annunciato dell'inverno. Di contro, ciò che farà più piacere è la realizzazione del fatto che, nel prossimo mese, non vi saranno più soste ma bensì fino al 29 dicembre si giocherà ininterrottamente, tra campionato e coppe. Una buona notizia per gli amanti del calcio, per coloro i quali non accettano di buon grado la domenica senza pallone e soffrono ogni qualvolta la Serie A si ferma per dar spazio alle Nazionali. Quest'ultime poi, oltre a regalare più dolori che gioie, si caratterizzano sempre di più per un'alta percentuale di giocatori che tornano nei propri club, vittime di infortuni più o meno gravi.

Ma questa "maledizione", forte per quanto può essere, non è in grado di fermare la passione che batte nei cuori di milioni di italiani che già pregustano l'arrivo del prossimo turno di campionato, seguito a ruota dalla quinta giornata di Champions League ed Europa League, e dal successivo turno di Serie A. Preamboli a parte, è ora di introdurre la 13esima giornata presentando i match in programma. La giornata di sabato prevede Udinese-Roma alle 15, Juventus Spal alle 18, Inter-Frosinone alle 20:30. Un sabato in grado di riaccendere gli animi di ogni appassionato di questo sport, che sarà subito decisivo per delineare la classifica e anche gli scontri al fantacalcio con gli amici. La Roma sulla carta avrà la sfida più tosta, su un campo notoriamente complicato e contro una squadra che ha appena cambiato allenatore. Per Juve e Inter dovrebbe trattarsi di una giornata più morbida, che inevitabilmente rappresenta una tappa verso la sfida che le vedrà affrontarsi il 7 dicembre allo Stadium.

Domenica a pranzo andrà in scena il derby dell'Emilia, Parma-Sassuolo. I ducali stanno attraversando un buon momento, ma vogliono tornare alla vittoria tra le mura amiche (i 3 punti in casa mancano dal 30 settembre contro l'Empoli). Gli uomini di De Zerbi non vorranno essere da meno e potranno contare sul rientro effettivo di Boateng, già dimostratosi uomo chiave nello scacchiere neroverde. Alle 15 il campo metterà di fronte Bologna-Fiorentina: nel match dello scorso anno ebbi la fortuna di vedere in campo Davide Astori, capitano dei viola scomparso il 4 marzo e mai dimenticato. In campo alla stessa ora anche Empoli-Atalanta, sfida tra tecnici navigati come Iachini e Gasperini e con una buona dose di giovani talentuosi in vetrina, oltre a Napoli-Chievo, il più classico dei testa-coda, con gli ospiti che saranno chiamati all'impresa impossibile di fermare gli scugnizzi napoletani.

Alle 18 le luci dell'Olimpico saranno accese per un'affascinante Lazio-Milan, sfida importante per il quarto posto tra due squadre distanti un solo punto. Padroni di casa che avranno un Milinkovic Savic in più, ospiti con un lunghissimo elenco di infortunati e con Higuain squalificato. Alle 20:30 si sfideranno Genoa e Sampdoria, il primo derby della Lanterna dopo il crollo del Ponte Morandi dello scorso 14 agosto. Un'occasione per una città intera di lasciarsi alle spalle per un momento quei tragici momenti e per unirsi insieme in una serata di sport, che vada al di là dei colori che si tifano. Infine, lunedì sera Cagliari-Torino chiuderà il turno alle 20:30.

In questa tre giorni di calcio tanti saranno gli spunti e ci auspichiamo di goderci i gol e lo spettacolo, perchè vuoi o non vuoi, di questo sport non siamo propri capaci di farne a meno.

Per chiudere al meglio cito l'indimenticabile Maurizio Mosca che amava dire,

"Buon Campionato a tutti".

serie a
Fonte: l'autore Dario D'antoni

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.