Balotelli e il ritorno in Nazionale: l’inizio di una nuova carriera?

Il talento italiano più importante degli ultimi anni è stato riconvocato in nazionale

di Ciro Balestrieri
Ciro Balestrieri
(59 articoli pubblicati)
Balotelli il ritorno

Con la nomina del suo mentore Roberto Mancini come CT della Nazionale Italiana, Mario Balotelli ritorna nell’orbita azzurra dopo un lungo periodo di assenza. Il soggiorno a Nizza delle ultime due stagioni è sicuramente stato benefico per il centravanti dato che ha ricominciato a giocare con continuità ed è tornato anche a realizzare un buon bottino di goal. L’ambiente più tranquillo della costa azzurra ha tolto molti dei fari puntati su di lui e gli ha permesso di crescere come calciatore ma soprattutto come uomo, considerato il fatto che di comportamenti scorretti ed inadeguati non se ne vedono da un po’ di tempo

Non c’è ombra di dubbio che Balotelli abbia gettato al vento i migliori anni della sua carriera ed è solamente colpa sua, e questo è noto a tutti. Ma dopo tanti anni ha la possibilità di rimettersi in gioco e di mostrare il suo enorme talento rimasto inespresso per troppo tempo. Non solo per se stesso, ma per l’intero movimento calcistico italiano che si ritrova nella fase peggiore della sua storia dagli anni ’60 ad oggi. Mario ha il compito di portarsi sulle spalle il peso di un intera squadra che sarà rivoluzionata nel prossimo futuro visto la dipartita inevitabile di vecchie glorie e l’arrivo delle nuove leve. Di giovani interessanti ce ne sono, partendo dalla porta dove abbiamo Donnarumma e Meret tra i più noti ma anche molti altri, in difesa ci sono Romagnoli, Rugani, Caldara, Conti e Spinazzola, a centrocampo Locatelli, Barella, Pellegrini e Murgia ed in attacco oltre a Supermario ci sono Cutrone, Edera ed in futuro sicuramente Pellegri. Con questa nuova compagine che si andrà a formare negli anni oltre ai Chiellini, Jorginho, Insigne ed altri, Balotelli dovrà trasmettere la sua esperienza in ambito internazionale oltre a finalizzare al meglio le occasioni da rete. 

Però, la convocazione in nazionale non può rappresentare il punto di arrivo per Mario, bensì l’inizio di una nuova carriera cominciando col lasciare l’amata Nizza per far ritorno nel calcio che conta. Se vuole rilanciarsi deve andare a giocare o in Premier, dove l’ultima volta con la maglia del Liverpool ha fatto il più grande fiasco della sua carriera, o nella Liga anche se Real e Barça non sono interessate, oppure in Serie A. Il massimo campionato italiano è la destinazione forse più gradita per l’attaccante, e si vocifera di un forte interessamento della Roma. Se andasse alla corte di Di Francesco avrebbe la chance di mettere in difficoltà la Juventus nella lotta per il titolo e potrebbe giocare la Champions League, competizione che ha anche vinto con la maglia dell’Inter. 

Ma indipendentemente dalla sua destinazione, questa è l’ultima opportunità per tornare ad alti livelli e non può più lasciarsela scappare. Il calcio italiano e la nazionale hanno bisogno di lui per risollevarsi e tornare a contare qualcosa nel panorama internazionale. Riuscirà Balotelli questa volta a non deludere più nessuno e a dimostrare tutto il suo valore in campo dando inizio ad una nuova carriera, o commetterà di nuovo gli stessi errori che lo hanno frenato nella scalata ai migliori del pallone? Lo vedremo presto, ma speriamo che questa volta la storia sia diversa…

Fonte: l'autore Ciro Balestrieri

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.