AFC Champions League: Persepolis e Al Sadd in semifinale

La formazione di Xavi passa il turno ma con una certa apprensione. In semifinale c'è anche la squadra iraniana che vince in rimonta sull'Al Duhail

di Antonio Salvati
Antonio Salvati
(78 articoli pubblicati)
Il trofeo destinato al vincitore della A

In AFC Champions League due partite del ritorno dei quarti di finale si sono già disputati, pertanto metà degli slot per le semifinali ha trovato i suoi proprietari. Si tratta dell'Al Sadd e del Persepolis.

L'Al Sadd si qualifica, soffrendo oltremodo contro l'Esteghlal, nonostante il 3:1 maturato in Iran nella gara d'andata. Ad un certo punto della gara, infatti, i padroni di casa erano sotto 1:2, ma alla fine sono riusciti a contenere la rimonta dell'Esteghlal. A Doha finisce 2:2 e l'Al Sadd era riuscito, comunque, a passare in vantaggio con la realizzazione di Afif (27'), grazie ad un ottimo inserimento senza palla, premiato dall'assist di Bounedjah. L'attaccante qatariota non ha difficoltà a battere con un preciso diagonale il portiere Rahmati.

Poi, con il vantaggio ed una qualificazione praticamente acquisita, l'Al Sadd si addormenta, concedendo all'Esteghlal di rientrare in partita. Ne è la prova il pareggio di Bagheri (32'), che raccoglia il cross da sinistra di Tariq e batte un non impeccabile Barsham con un tiro centrale, forte ma non irresistibile. Nel secondo tempo l'Esteghlal ribalta il risultato, rimettendo in discussione anche il passaggio in semifinale. Segna Tabrizi (49') su calcio d'angolo battuto da Esmaeili.

L'Esteghlal sembra poter mirare al colpaccio, ma un minuto dopo il gol del 2:1 Cheshmi si fa espellere per doppia ammonizione. In pratica la fine del sogno iraniano, che non riuscirà più a trovare la via per la rete che avrebbe mandato le due squadre ai supplementari. A sugellare la qualificazione della squadra di Xavi è il calcio rigore trasformato da Bounedjah (92'). Rahmati è spiazzato e la semifinale definitivamente sfumata.

A far compagnia l'Al Sadd c'è un'altra iraniana, il Persepolis che, per la legge del contrappasso, elimina proprio una squadra del Qatar, l'Al Duhail, rimontando lo svantaggio accusato all'andata (0:1 a Doha) e ribaltando tutto all'Azadi Stadium.

Finisce 3:1, eppure erano stati gli ospiti ad andare in vantaggio con Boudiaf (33'); gol piuttosto fortunoso scaturito da una carambola in area di rigore. Sembra finita, ma nella ripresa il Persepolis scende in campo con un piglio diverso e giunge al pareggio con Hosseini (57') che gira al volo di sinistro su azione da calcio d'angolo e torre-assist di Alipour. Gol da centravanti vero, lui che è un difensore.

Il Persepolis ci crede e va in vantaggio con l'autorete di Al Braik (76'), sfortunato nel deviare nella propria rete, nel tentativo di anticipare l'attaccante avversario, un cross da sinistra del solito Alipour. E' del nigeriano Mensha il gol del 3:1 e della sorprendente qualificazione (78'). Il numero 90, lanciato in campo aperto, supera due difensori, dribbla anche Lecomte-Addani e deposita il pallone nella porta ormai vuota.

Tra oggi e domani spazio agli altri due quarti di finale: Tianjin Quanjan v Kashima Antlers (0:2 all'andata) e Suwon Bluewings v Jeonbuk Motors (3:0 all'andata)

La fonte dell'articolo è l'autore Antonio Salvati

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.