2009/10: La prima Udinese con Di Natale capocannoniere

10 anni fa il primo titolo da re dei bomber per Di Natale, capace di bissare tale riconoscimento la stagione successiva

di Luca95 Meringolo
Luca95 Meringolo
(118 articoli pubblicati)
Udinese Calcio v AC Chievo Verona - Seri

Antonio Di Natale-Udinese, Udinese-Antonio Di Natale. Scambiando l'ordine degli addenti il risultato non cambia. Un legame intimo e profondo, che ha fatto sognare i tifosi dell'Udinese e non solo, anche gli amanti del bel calcio. 

Fu una stagione abbastanza sofferta per l'Udinese quella, con i friulani a +9 sulla terzultima al termine di quel campionato. Molto meglio l'andamento in Coppa Italia, dove la squadra di Pasquale Marino arriva fino in semifinale (Poi persa contro la Roma di Ranieri), dopo aver eliminato tra le altre Lumezzane e Milan

Nei successivi 3 anni la squadra, questa volta guidata da Guidolin conquisterà un 4°, un 3° e un 7° posto che varranno altrettante qualificazioni alle coppe Europee (le prime 2 alla Champions League, l'altra all'Europa League). Guardando i nomi della rosa 2009/10, spiccano subito alcuni calciatori molto interessanti, i quali si attirano le attenzioni di molti club di prima fascia nel corso del tempo. Ricordiamo tra gli altri: Handanovic, Zapata, Isla, Cuadrado, Sanchez, Asamoah, Inler, Pepe

Ma il vero fiore all'occhiello della squadra, turbata in campiona da un triplo cambio (Inizia Marino, poi tocca a De Biasi e infine torna nuovamente Marino) è senza dubbio Antonio Di Natale.  In quella squadra che poggia molto spesso sul tridente l'ex attaccante dell'Empoli si esalta in maniera meravigliosa. Non fa differenza se gioca prima punta o seconda punta, i suoi gol sono delle opere d'arte, magie tipiche delle migliori scuole calcistiche di ogni tempo. 

Uomo profondamente legato ad Udine, lo stesso Di Natale rifiuta addirittura la corte di una grande del nostro calcio come la Juventus. Lui vuole rimanere ad Udine per continuare ad incantare per altri anni i tifosi friulani.  In quel 2009/10 il peso specifico dei suoi gol vale tantissimo, in campionato la squadra realizza 54 gol in 38 partite, 29 gol portano la firma dell'attaccante napoletano e valgono una preziosa, quando sofferta salvezza e a fine anno Di Natale si guadagna la convocazione ai Mondiali 2010 in Sudafrica. 

Il bilancio finale della carriera di Di Natale con la maglia bianconera dell'Udinese parla di 446 presenze e 227 gol, numeri da marziano. Ancora oggi a 4 anni dal suo ritiro i veri amanti del calcio sentono la sua mancanza. La mancanza dei suo sorriso contagioso e di quelle prodezze che ci hanno fatto strabiliare gli occhi più di una volta. 

Fonte: l'autore Luca95 Meringolo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.