WE ARE ALL WITNESS: il mio LeBron

Lebron supera Kobe Bryant nella classifica all-time: la figura di James raccontata da un bambino diventato grande ammirandolo

di Michele Castiglioni
Michele Castiglioni
(5 articoli pubblicati)
L evoluzione di un icona

Stavo per scrivere il solito articolo in cui lodavo le tue gesta ma sono sicuro che mi darai altre occasioni per farlo. Oggi voglio parlare del MIO Lebron, del vero motivo per cui mi sono appassionato a questo sport.

Chissà se con quel sorriso e quel pupazzo in mano ti immaginavi tutto ciò, chissà se mentre insieme a tua madre passavi da una casa all’altra e da una scuola all’altra hai mai avuto il tempo per immaginarti tutto ciò. Un palazzetto intero in piedi ad omaggiarti, uno sport per il quale sei diventato un’icona, milioni di persone nel mondo che sono rimaste sveglie per guardare questo momento o che invece si sono alzate stamattina presto chiedendosi “ Ce l’ha fatta?”

Certo che ce l’hai fatta, ce la fai sempre e da sempre, da quando sei entrato in questa lega come “il prescelto” e sin da subito hai portato alla ribalta una squadra che prima di te non era niente. È da qua che ho iniziato a seguirti ed è da qua che hai iniziato a darmi emozioni sempre nuove lasciandomi però con questa maledetta bocca aperta che proprio non riesco a chiudere.

-STUPORE nel vedere ogni tua partita nei primi anni della tua carriera.

-COMPASSIONE nel percepire quel che provavi non riuscendo a portare a termine il tuo primo progetto con i Cavs.

-PERPLESSITÀ durante The Decision.

-SODDISFAZIONE nei tuoi anni a Miami dove hai mostrato a tutti quel fenomeno della natura che sei sempre stato e che continui ad essere a 35 anni.

-CURIOSITÀ quando sei tornato a casa.

-RABBIA quando a casa della sfortuna hai dovuto giocare e perdere una delle tue Finals più belle che abbia mai visto.

-AMORE PER IL GIOCO quando “dipingendo la Gioconda” (cit.quieto62) sei riuscito nel tuo vero ed unico obbiettivo.

-AMMIRAZIONE per quello che riesci a fare dentro e fuori dal campo e che mi fa stare sempre con questa maledetta bocca aperta.

Ora che sei li a 33.655 punti dietro a due leggende che prima di te era da pazzi anche solo immaginare di raggiungere ti chiedo solo una cosa, di farmi provare un’emozione che non ho ancora provato. Non so quale, non so come, ma sono certo che ci riuscirai. GRAZIE.

Fonte: l'autore Michele Castiglioni

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.