Tre domande sulla nuova stagione NBA

Lebron e i Lakers, il dominio di Golden State, l'impatto dei rookie. Tre domande per scoprire l'NBA che ci aspetta

di Marco Ghilotti
Marco Ghilotti
(78 articoli pubblicati)
NBA 2k19

A due giorni di distanza dalla consegna degli anelli alla Oracle Arena, è tempo di farsi delle domande sulla stagione che sta per cominciare. Fin dove Lebron spingerà i Lakers? Riuscirà Golden State a ripetersi? Chi sarà il rookie con l'impatto maggiore? Tre interrogativi per prepararsi a una delle annate più meravigliose di sempre. 

Lebron a Hollywood

Lebron James sta all'NBA come un magnete sta al ferro. Il giocatore più forte del pianeta è anche il principale catalizzatore d'attenzioni della Lega, e il contratto da 154 milioni di dollari che lo legherà a LA per i prossimi quattro anni non fa che aumentare l'attesa per una partnership che potrebbe essere esplosiva, quella tra la città più glamour del mondo e la celebrità più nota del mondo cestistico. LBJ arriva in una squadra giovane dal grande potenziale, dove Ingram, Ball e Kuzma sono i talenti in procinto di affermarsi a grandi livelli. Se alla freschezza di questi tre si aggiungono l'esperienza di un assistman assurdo come Rondo, e altri giocatore d'esperienza come McGee (fresco di titolo), Stephenson e Beasley (che cerca l'ennesimo rilancio), si ottiene una squadra candidata ad un posto ai playoff. Lebron potrà gestire la stagione a suo piacimento come ha già fatto, ed in più potrà dispensare ottimi consigli a ragazzi che hanno il potenziale per diventare stelle di questo gioco. Se quest'anno l'obiettivo è avanzare il più possibile in post-season , nel prossimo puntare al titolo sarà quasi un obbligo, visto che il salary cap permetterà di firmare un altro big.

Il three-peat è possibile?

Nella storia dell'NBA solo cinque squadre sono riuscite a vincere tre titoli di fila, e le più note sono i Celtics di Russell, i Bulls di Jordan e i Lakers di Kobe e Shaq. Golden State potrebbe aggiungersi alla lista quest'anno se tutto fila liscio, come anche gli esperti più scettici pensano. D'altronde il valore della squadra è a dir poco alieno, dato che l'arrivo di Cousins è andato a impreziosire ancor di più un roster pieno di campioni del calibro di Curry, Durant, Thompson e Green. Steve Kerr è il solito coach-psicologo capace di tirare su di morale una squadra probabilmente sazia, spingendola a dare sempre il massimo in ogni occasione, perché se si allenta la corda un momento l'NBA è capace di darti il colpo di grazia definitivo. La panchina è meno profonda dello scorso anno, a causa degli addii di McGee, Young e Pachulia, ma la saggezza e il talento di Livingston e Igoudala (all'ultima stagione) saranno certamente d'aiuto. La corazzata sembra decisamente invincibile, ma le avversarie sono pronte lì per colpire alla prima debolezza, Boston e Houston su tutte. I Celtics possono contare su un roster assurdo, con Irving e Hayward come capibanda e Tatum nel ruolo di astro nascente, mentre i Rockets hanno tutta l'esperienza e la bravura per tentare il colpo grosso, guidati dal trio Harden-Paul-Anthony. 

La prossima "Next Big Thing"

Si definisce "Next Big Thing" quel giocatore che diventerà il prossimo fenomeno di un determinato sport. Il basket ne ha avuti parecchi, ma quello più carico di aspettative quest'anno è senza dubbio Luka Doncic,  che ha lasciato il Real Madrid per Dallas. Dominatore incontrastato in Europa, con un ball handling assurdo e un 45% dal campo, lo sloveno si è subito fatto notare in preseason con passaggi spettacolari e numeri d'alta scuola. L'attesa per vederlo all'opera durante l'anno è snervante, soprattutto perché le sue doti sono alla luce del sole. Dalla sua crescita, e dall'intesa con Dennis Smith Jr e Nowitzki dipenderà molto del futuro e delle possibilità dei Mavericks di costruire qualcosa di importante. 

L'attesa ormai è finita. Si parte mercoledì notte alle 2 con Celtics-Sixers, per poi continuare alle 4.30 con i campioni in carica che ricevono i Thunder del duo Westbrook-George. Un inizio migliore di questo non si poteva chiedere. 

Fonte: l'autore Marco Ghilotti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.