NBA, Karl-Anthony Towns sottotono al debutto ai playoff

Nella prima partita contro i Rockets, il prodotto dei Kentucky Wildcats ha segnato soltanto 8 punti, non riuscendo a fornire l’apporto decisivo ai T-Wolves.

di Andrea Petricca
Andrea Petricca
(39 articoli pubblicati)
Karl-Anthony Towns debutto Playoff

Se i vari Jayson Tatum, Ben Simmons e Donovan Mitchell hanno risposto alla grande alla loro prima partita battesimale nei Playoff, lo stesso discorso non può essere fatto per Karl-Anthony Towns. In Gara-1 contro gli Houston Rockets, si è fatto sentire eccome l’apporto difensivo, ma soprattutto offensivo, del lungo dei T-Wolves che hanno sprecato così una ghiotta occasione di fare il colpaccio in Texas. 

Nei 40 minuti in cui è restato sul parquet di gioco, Towns ha messo a referto solo 8 punti (3/9 al tiro e 0/2 da tre) e la miseria di 2 assist: l’unica nota positiva arriva solo dalla voce rimbalzi catturati, 12 in totale. Troppo poco per un giocatore che durante la regular season aveva segnato meno di 8 punti soltanto in due occasioni, toccando l’astronomica cifra di 68 doppie doppie. Uno degli errori più evidenti commessi da Towns nella prima sfida contro Harden e compagni è stato quello di non sfruttare le tante situazioni di match up in suo favore, contro avversari decisamente più piccoli come Eric Gordon o addirittura Chris Paul. 

Al termine della partita, lo stesso coach dei Lupi, Tom Thibodeau, non le ha mandate a dire al prodotto dei Kentucky Wildcats, addossandogli in pratica le responsabilità di una sconfitta arrivata nonostante l’ottima prestazione in difesa che ha messo in difficoltà il reparto lunghi avversario.

Deve essere più attivo. Devi correre, far muovere la palla, tornare in post, continuare a muoverti, cercare la posizione giusta, prendere posizione sotto canestro. Devi sprintare in lungo e largo. Devi imparare a capire quando le squadre ti stanno raddoppiando, questo è ciò che devi fare. Devi fare la giocata giusta. Devi anche prendere posizioni in cui è difficile per loro raddoppiarti. La transizione è una parte importante di questo. Bisogna correre sul campo, ha dichiarato Thibodeau.

Lo stesso Town ha fatto mea culpa ammettendo: Devo essere migliore su entrambi i lati del campo. Alla fine della giornata, credo sinceramente che ognuno dei miei compagni di squadra quando riceve la palla riesce a segnare ogni singola volta. Abbiamo giocatori così talentuosi che a volte il piano di gioco è così. Devo essere migliore a tutto tondo se ho intenzione di aiutare i miei compagni di squadra il più possibile”.

Fonte: l'autore Andrea Petricca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.