NBA, il mercato dei Lakers: LeBron James e non solo

L’arrivo di LeBron James ha infiammato il mercato dei Los Angeles Lakers che ora sognano un altro colpaccio.

di Andrea Petricca
Andrea Petricca
(53 articoli pubblicati)
LeBron James Lakers

Non ci sono dubbi: i Los Angeles Lakers assicurandosi la corsa a LeBron James, hanno messo a segno quello che può essere considerato il colpaccio dell’estate. Per la seconda volta in carriera, The King saluta quei Cleveland Cavaliers che aveva guidato al primo ed unico titolo NBA della loro storia, affidando ad una Instagram story un messaggio dedicato all’ambiente che lo ha visto crescere: “Grazie Northeast Ohio per quattro stagioni incredibili. Questa rimarrà sempre casa”.

A convincere LeBron James a sposare la causa Lakers, piuttosto che quella dei Philadelphia 76ers, non sono stati tanto i 154 milioni di dollari spalmati in quattro anni di contratto, quanto piuttosto la suggestiva sfida di riportare i giallo-viola ai vecchi fasti provando fin da subito ad interrompere un digiuno di titoli che dura dal 2010, ossia quando sulla panchina sedeva un certo Phil Jackson e sul parquet c’era Kobe Bryant

L’esito della cosiddetta Decision 3.0 ha avuto il merito di riportare nell’ambiente Lakers quella dose di entusiasmo da troppo tempo assente. Nell’arco di una notte infatti sono cambiati gli obiettivi per la prossima stagione della franchigia della Western Conference: con l’arrivo di James, ora l’obiettivo minimo sono le Finals. Per raggiungerle i Lakers dovranno vedersela con i campioni Golden State Warriors, perciò Magic Johnson ha pensato bene di impreziosire la giovane squadra allenata da coach Luke Walton con un pizzico di esperienza. Ecco quindi le firme di giocatori navigati come Lance Stephenson Javale McGee: per il primo, rivale numero uno di LeBron durante gli scorsi Playoff, contratto di un anno a 4.5 milioni; mentre per il centro in uscita dagli Warriors (con cui ha vinto due anelli consecutivi) sempre un annuale da 2.4 milioni di dollari. Senza dimenticare poi il rinnovo annuale del valore di 12 milioni di Kentavious Caldwell-Pope, riconfermato dalla dirigenza giallo-viola dopo una stagione convincente.

L’arrivo di LeBron a Los Angeles, sponda Lakers, andrà necessariamente a ridisegnare gli equilibri della NBA. Poco probabile che i Cavs riescano a mantenere la leadership della Eastern Conference con il solo Kevin Love rimasto degli iniziali Big Three: almeno sulla carta, i favoriti numero uno sembrano essere quindi i Boston Celtics, che non hanno (ancora) smantellato un gruppo capace di arrivare fino in fondo nella scorsa stagione nonostante i numerosi infortuni. A Ovest invece si alza ancor di più l’asticella: Golden State Warriors e Houston Rockets saranno chiamati a vedersela con una nuova contender. 

I destini ad Ovest dipenderanno anche dal fatto se, dopo il colpo LeBron, i Lakers riusciranno a firmare anche Kawhi Leonard, che andrebbe ad affiancare The King in qualità di secondo violino. Tutto è nelle mani della dirigenza giallo-viola: prendere Leonard tra un anno quando andrà in scadenza il suo attuale contratto oppure decidere di “sacrificare” adesso uno dei giovani più promettenti (Lonzo Ball, Brandon Ingram e Kyle Kuzma) più eventuali seconde scelte. Altre alternative sembrano non esserci dato che la franchigia non ha sufficiente spazio salariale per assicurarsi né Leonard né altri big sul mercato, come ad esempio Clint Capela o DeMarcus Cousins.

Fonte: l'autore Andrea Petricca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.